[REVIEW PARTY] LA CORTE DI ALI E ROVINA - SARAH J. MAAS - MONDADORI




Buongiorno Sognalettori,
come promessovi con le recensioni dei due libri precedenti, torno a parlarvi di una serie fantastica (nel vero senso della parola!) che rapisce i lettori, una scrittura che ti entra fin sotto la pelle e ti arriva dritta al cuore. Sto parlando del terzo libro della serie "La Corte di Rose e Spine", e in particolare oggi vi parto del terzo volume "La Corte di Ali e Rovina" di Sarah J. Maas, pubblicato dalla casa editrice Mondadori in uscita proprio nella giornata odierna.
Qui trovate i link degli eventi dedicati ai libri precedenti, e anche oggi per festeggiare l'uscita di questo libro, il blog partecipa ad un Review Party con altri blog letterari (trovate la lista nel banner in testata al post)... ma aspetto i vostri commenti! 😉
Blog Tour: 5 Motivi per leggere "La Corte di Rose e Spine"
Recensione "La Corte di Rose e Spine" - 1° libro
Recensione "La Corte di Nebbia e Furia" - 2° libro


Sarah J. Maas
, nata e cresciuta a New York, laureata in Scrittura creativa, è una scrittrice americana di fantasy. Ha esordito nel 2010 con Il trono di ghiaccio, primo romanzo della saga omonima, scritto quando aveva sedici anni e inizialmente pubblicato in una piattaforma di self-publishing (sul sito FictionPress), dove divenne in breve tempo un vero e proprio caso. La sua popolarità è cresciuta ulteriormente con la pubblicazione della seconda serie, "La corte di rose e spine", di cui questo romanzo è il terzo capitolo. Tutti i suoi libri sono pubblicati da Mondadori.
Per Mondadori ha pubblicato anche La Corona di mezzanotte


IL ROMANZO


Titolo: La Corte di Ali e Rovina
Autore: Sarah J. Maas
Data di uscita: 17 Settembre 2019
Genere: Narrativa | Fantasy | New Adult
Pagine: 684


Feyre è determinata a raccogliere il maggior numero di informazioni possibile sui piani di Tamlin e del Re di Hybern che minacciano di mettere Prythian in ginocchio. Per questo si è separata dall’uomo che ama e ha fatto ritorno alla Corte di Primavera. Ma per poter portare a termine il suo piano, dovrà tessere una fitta trama di inganni e tenere a bada il suo desiderio di vendetta. Sa bene, infatti, che un solo passo falso potrebbe condurre non soltanto alla sua rovina ma a quella di tutto il suo mondo. La ragazza sa anche che il Re di Hybern non si fermerà davanti a nulla, perciò, a mano a mano che la guerra si avvicina, dovrà decidere di chi fidarsi e cercare alleati nei posti più inaspettati.


Siete pronti a farvi nuovamente coinvolgere dalla scrittura travolgente, intensa e magnetica di una delle scrittrici di fantasy più acclamate negli ultimi tempi?

Siete pronti a rituffarvi nel mondo magico che sta al di là del muro invisibile, quel muro che separa il Regno dei Mortali da quello magico?

Il regno di Prythian, popolato da creature magiche di ogni genere, in particolare da Fae Maggiori e Fae Minori e diviso in sette Corti, è stato tartassato per molti secoli da lotte cruente sia interne al Regno Magico sia con il Mondo Umano; ma non è ancora finita. Non ora che nel mondo magico 
è andata ad abitare Feyre Archeron, giovane umana (protagonista assoluta della serie).
N
el primo libro Feyre - dopo essere stata portata di peso contro la sua volontà a Prythian, imparando sulla propria pelle cosa voglia dire abitare nel mondo magico con tutte le sue regole, gli obblighi ed i poteri magici differenti che possiedono gli abitanti - ha piano piano iniziato ad abituarsi a quella vita, ha scoperto l'amore e soprattutto la grandissima forza di volontà, la tenacia e la costanza ardenti in lei.
Certo la resistenza umana di Feyre è stata messa 
a lungo a dura prova per tutto il primo libro, in particolare dopo essere stata catturata dalla spietata Amarantha nel Regno sotto la Montagna, ma è soprattutto durante le innumerevoli prove e sacrifici che la protagonista è costretta a fare, che i lettori conoscono la vera essenza di Feyre: una giovanissima ragazza più tosta del previsto e con una fibra ben più resistente di qualsiasi altro essere umano che abbia messo piede sul suolo magico. Talmente tosta da sacrificare tutta se stessa per salvare l'intero Prythian in nome dell'amore e perché regni la pace. Sacrificio che però le è costato molto caro, ma grazie al quale ha ricevuto un dono immenso dai sette Sovrani Supremi delle Corti: la rinascita come creatura immortale, seppur diventando una specie di ibrido unico ed inimitabile.
I colpi di scena ed il ritmo incalzante della trama non si sono risparmiati nemmeno nel secondo libro, dove ritroviamo una Feyre Fae Maggiore, chiamata anche Spezzamaledizioni, che inizia a scoprire i propri nuovi poteri, derivati da ciascuno dei sette Sovrani Supremi che l'hanno riportata in vita. Se da una parte la fanciulla tiene per sé questa scoperta, dall'altra è proprio grazie ai suoi poteri che percepisce e vive tutto molto più intensamente di prima, al punto tale da rendersi conto di essere diventata una sorta di prigioniera del suo amato Tamlin, Signore Supremo della Corte di Primavera.
Questa Feyre più consapevole, più sofferente e più potente che mai non può soffocare rinchiusa per il troppo amore (per non dire gelosia morbosa) di Tamlin, al punto tale da rivolgersi a chiunque possa liberarla da quella prigionia, perfino a Rhysand, Signore Supremo della Corte della Notte, nonostante sia legata a lui puramente grazie ad un patto stipulato per salvarsi durante la prigionia di Amarantha. Mai Feyre avrebbe potuto immaginare che quel patto, così tedioso all'inizio, si trasformasse in qualcosa di davvero prezioso per lei.
Rhysand infatti non è così crudele come si potrebbe pensare: è dotato di enormi poteri (è il Signore Supremo più potente che ci sia), ma possiede anche innumerevoli qualità nascoste ed un cuore immenso, che concede solamente a chi lo meriti. Feyre infatti, analfabeta, imparerà a leggere e a scrivere proprio grazie a Rhysand, e sempre grazie a lui riuscirà a maneggiare e controllare appieno i propri poteri, mettendo in discussione l'idea iniziale che si era fatta di Rhys. Conoscendolo un po' alla volta infatti, inizierà ad apprezzarne le battutine, la compagnia e la sua spontanea affinità, tanto da arrivare a preferire nettamente di vivere nella Corte di Rhys, staccandosi completamente da Tamlin.
La vita di Feyre, pertanto, viene nuovamente stravolta con Rhysand, perché non solo lui le farà aprire gli occhi (rivelandole molti retroscena del passato dei Fae), ma le darà la libertà di agire e di decidere come vuole, oltre a dimostrarle fiducia, amicizia, una casa sicura e affetto sincero.
L'evoluzione della protagonista nel secondo libro è tale da renderla ancora più positiva e tosta, e da catturarsi ulteriormente la simpatia dei lettori.

Le insidie e gli intrighi, il male e i tradimenti però non tardano ad arrivare, e infatti il malvagio Re di Hybern (di cui Amarantha era solo una delle servitrici) ha deciso di tornare ancora più malvagio e potente che mai: per cercare di contrastare la sua sete di potere e di sangue, Rhys e Feyre, affiancati dai fidati Mor, Cassian, Azriel e Amren, le tentano tutte pur di cercare di sconfiggerlo... o per lo meno di rendere innocui i suoi progetti.

Alla fine del secondo libro della saga troviamo un secondo ed ulteriore sacrificio da parte di Feyre: per eludere i controlli del Re di Hybern e mettere in salvo i suoi amici, prende la decisione di fingere di essere stata ammaliata sotto incantesimo da Rhysand durante gli ultimi mesi e di conseguenza, una volta tornata in sé, implora Tamlin di poter ritornare con lui alla Corte di Primavera a patto che i suoi amici e le sue sorelle vengano lasciati liberi.

Ed è proprio così che si conclude il secondo libro e che inizia il terzo: Feyre parte con Tamlin facendogli credere che sia stato spezzato l'incantesimo assieme al legame che la legava a Rhysand... e lo crede anche il Re di Hybern. In realtà il la connessione tra la Spezzamaledizioni e il Signore Supremo della Corte della Notte c'è eccome, solo magistralmente nascosto da Feyre, la quale comunicherà con Rhys come spia infiltrata nel regno di colui che li ha traditi e venduti al Re di Hybern.

La rabbia mi era cresciuta dentro come una creatura viva, con un cuore che batteva risuonandomi nella profondità del petto, cullandomi fino a farmi addormentare, per poi scuotermi al risveglio. Volevo vendetta, ma una vendetta repentina, a parte soddisfare la mia rabbia cocente, sarebbe stata inutile.

Dopo due libri dove l'attenzione del lettore ci concentra sul nucleo della storia e sul controverso rapporto che si crea tra i personaggi principali, in questo terzo libro la fitta trama di inganni mantiene viva l'attenzione ed i nervi del lettore: Feyre dovrà essere molto scaltra tenendo costantemente a bada il suo desiderio di vendetta per non compromettere il proprio futuro e le sorti del suo mondo. Non sarà per nulla facile per lei, ma per farlo le sarà indispensabile decidere di chi potersi fidare e cercare i giusti alleati, anche nei luoghi più inaspettati. Dovrà inoltre tessere una intricatissima tela di intrighi per riuscire ad agire in segreto, cercando di circuire gli abitanti della Corte di Primavera ed evitare la catastrofe.
Ritroverete una protagonista che dire tosta è dir poco e non mancheranno i colpi di scena!!

Avevo passato le ultime ore a combattere, proprio come i mortali al mio fianco: con la spada, i pugni, e una feroce e implacabile convinzione. Avevamo resistito contro le legioni di Ravennia, continuando a lottare per ore, come mi aveva ordinato mio padre e come sapevo essere mio dovere.

Proprio perché si tratta di un libro molto importante per le vicende, non posso parlarvi ulteriormente della trama, per evitare spoiler ai lettori che da mesi attendono l'esito di questa battaglia contro le forze del male che imperversano sui territori di Prythian e del mondo umano... ma non posso evitare di dirvi che troveranno risposta tantissime domande che vi hanno fatto compagnia turbandovi nei libri precedenti, vivrete appieno la storia assaporando capitolo dopo capitolo la magistrale, emozionante, elettrizzante, pepata ed intrigante saga nata dalla penna di un'autrice che è una conferma ad ogni libro.
Personaggi secondari che avete iniziato a scoprire nei libri precedenti acquisteranno maggior spessore ed importanza, nuovi aspetti e sfaccettature dei protagonisti metteranno in risalto chi davvero sta dalla parte del bene e chi no, avrete non poche sorprese e, a prescindere dal numero di pagine, vi ritroverete a divorare anche questo terzo libro!!

Questa serie così amata sia all'estero che in Italia, vi soddisferà anche con "La Corte di Ali e Rovina", e vi posso assicurare che le mie altissime aspettative riposte in questo terzo libro sono state tutte altamente esaudite!!

Se come me siete arrivati alla fine di questo libro e vorreste ancora fantasticare coi personaggi della saga, non disperate!
La serie A Court of Thorns and Roses infatti è composta da:
1. A Court of Thorns and Roses (“La Corte di Rose e Spine” pubblicato da Mondadori il 19 Marzo 2019)
2. A Court of Mist and Fury (“La Corte di Nebbia e Furia” - pubblicato da Mondadori il 18 Giugno 2019)
3. A Court of Wings and Ruin (“La Corte di Ali e Rovina” – pubblicato da Mondadori oggi 17 Settembre 2019)
3.1 A Court of Frost and Starlight (ancora senza titolo - presto in Italia)


Buona lettura,



Nessun commento