[RECENSIONE] LIBRI, AMORI E SEGRETI. FEBBRAIO - Della Parker - Newton Compton


Buongiorno Sognalettori, eccomi nuovamente a parlarvi di una serie nuova ed assai interessante di libri a cadenza mensile...
Sto parlando di “Libri, amori e segreti. Febbraio” di Della Parker, della Newton Compton Editori, se ricordate vi avevo parlato del primo libro "Libri, amori e segreti. Dicembre" qui e del secondo "Libri, amori e segreti. Gennaio" qui.

Questa autrice britannica infatti ci accompagnerà mese per mese con una storia a puntate: infatti le protagoniste di questi libri sono cinque donne che si incontrano una volta al mese per parlare di libri, grazie ad un gruppo di lettura.
E, un po’ come le protagoniste, anche i lettori hanno la possibilità di far parte di “questo gruppo” mensilmente, per poter viaggiare su due binari: i libri scelti dalle cinque amiche per il mese in questione e allo stesso tempo anche la vita di queste donne.

E voi? Avete mai partecipato ad un gruppo di lettura? Fatemelo sapere nei commenti sotto al post, in caso c’è sempre una prima volta… e questa è un’ottima occasione per iniziare assieme alle protagoniste di “Libri, amori e segreti”. ^_^

IL ROMANZO


Titolo: Libri, amori e segreti. Febbraio
Autore: Della Parker
Editore: Newton Compton
Data di uscita: 7 Febbraio 2018
Genere: Romance, Narrativa contemporanea
Pagine: -
Prezzo cartaceo: -
Prezzo ebook: 0,99€


Unisciti al gruppo di lettura: sei donne che si incontrano regolarmente per parlare di libri.
Le sei donne del villaggio in riva al mare di Little Sanderton aspettano con ansia il loro appuntamento con il gruppo di lettura per parlare del loro amore per i libri.
Kate ha provato a essere una buona moglie per suo marito Anton. Ma da quando è stato retrocesso al lavoro – per essere sottoposto a una donna, inaudito! – Anton non è più stato lo stesso. Kate vuole davvero aiutare, ma con il passare dei mesi Anton si è allontanato da lei, sia emotivamente che fisicamente, facendola sentire abbandonata.
Conoscere Bob, l’affascinante carpentiere dagli occhi blu che Anton ha assunto per riparare la loro cucina, non può che complicare le cose. Kate sente immediatamente che tra loro c’è una connessione speciale… Ma se la sente di mettere a rischio il suo matrimonio per un uomo che conosce a malapena?
Questo febbraio il bookclub commenterà L’amante di Lady Chatterley di David Herbert Lawrence… Cercando di reprimere le risatine sulle parti più scabrose!




I profili e le caratteristiche delle protagoniste si aggiornano libro dopo libro, dandoci un quadro sempre più chiaro e completo.  Così ho pensato di aggiornarvi un po’ la lista, con le informazioni che fin’ora ho estrapolato di ciascuna componente del club da questi primi tre libri.


Grace : moglie di Ben, oltre che mamma di tre pargoli  (Harry, Thomas ed Elliott) che le danno qualche problema; Grace è bravissima a disegnare e dipingere e la sua famiglia purtroppo ha accumulato vari debiti.

Jojo : 37 Anni, è la matriarca del gruppo, indossa sempre foulard svolazzanti e braccialetti tintinnanti ai polsi un po’ grassottelli, di lavoro fa l’ostetrica.


Serena : 33 anni, è a capo del bookclub in quanto padrona di casa (luogo della sede del bookclub), occhi azzurri e capelli scuri a caschetto, è Preside della scuola privata Poppin.


Kate : perspicace, una volta ideava siti web per l’IBM, ha 27 anni (è tra le più giovani del gruppo, ma ha un anima matura) ed è sposata già da 10 anni con Anton Collins (29 anni); Kate come lavoro crea siti internet per le aziende (lo fa da casa sua).


Anne Marie Hambledon: la tranquilla del gruppo… ma che sia forse una che riesce a mascherare bene quel che davvero pensa? 21 anni compiuti lo scorso Agosto e lavora nella sua compagnia di pulizie fondata da lei e suo padre, è molto creativa e le piace fare il “cupido” per amici e parenti.



Una diversa dall’altra, eppure così speciali se tutte assieme…

Questo terzo libro vede Kate come protagonista.
Dopo 10 anni di matrimonio col marito Anton Collins: lei crea siti internet per le aziende e lavora da casa, il marito invece, rappresentante di prodotti farmaceutici, è appena stato declassato: steso stipendio ma molte meno ore di lavoro e decisamente meno soddisfazioni lavorative. Per questo Anton ha il morale terribilmente a terra, anche se non vuole darlo molto a vedere alla giovane moglie.
Kate, dal canto suo, vede il gruppo di lettura come la sua “via di fuga”: ogni 1° giovedì del mese trascorre 3 ore in compagnia delle sue amiche nella casa di Serena… e nonostante Kate sia giovane, cerca a tutti i costi di essere sempre presente agli incontri col bookclub, pure quando il marito le chiede esplicitamente di saltare “per una volta”.

Il gruppo di lettura era la sua via di fuga, soprattutto di recente. Da quando lui era molto più presente. E, beh, le cose erano cambiate.
Non aveva mai immaginato che avrebbe avuto bisogno di una via di scampo dal suo matrimonio.

Di comune accordo, Kate ed Anton decidono di far restrutturare la loro cucina ma, dopo vari preventivi, la scelta della settimana dei lavori capita proprio la stessa settimana in cui ad Anton viene proposto di partecipare ad un meeting di lavoro di 5 giorni a Bruxelles…
I due coniugi si amano molto, però l’umore sotto terra di Anton si fa risentire anche tra loro due, inoltre è anche la prima volta che starebbero così lontani per tanti giorni… Kate è incerta se fidarsi o meno di lasciar andare il marito, ma pur di tirarlo su di morale gli concede questo “sprint” lavorativo, pensando che potrebbe essere quello che gli ci vuole per risollevarlo sia sul lavoro… che nella conseguente vita di coppia!

Così mentre Anton parte per lavoro, Kate si ritrova da sola a dover accogliere il muratore… ma quando apre la porta mai si sarebbe aspettata di trovarsi davanti Bob, un uomo alto 1,90 m con occhi azzurrissimi, capelli scurissimi, voce appena appena roca… e la fede al dito! Insomma non un muratore qualsiasi, ma un vero schianto!!
Nonostante siano due sconosciuti però Kate e Bob iniziano presto a chiacchierare, e la settimana che Kate presumeva sarebbe stata disastrosa (d’altronde chi ama avere lavori in casa con conseguenti martellamenti, polvere ovunque e una cucina fuori uso??) diventa più facile da affrontare di quanto immaginato; inoltre Kate percepisce che dietro lo sguardo di Bob si celi qualcosa che non riesce a definire, qualcosa di triste…

Sperò che qualsiasi fosse il problema, Bob riuscisse a risolverlo. Era strano: conosceva quell’uomo a malapena, eppure le piaceva tantissimo.

Nella confusione più totale, Kate non vede l’ora di partecipare al suo amato club di lettura, pur di uscire di casa e di distrarsi, e come se non bastasse, il libro scelto per il mese di Febbraio è “L’amante di Lady Chatterley” di David Herbert Lawrence. Kate non ha nemmeno mai pensato di leggere un libro del genere, ma come poter confessare alle sue amiche che non è proprio il genere di lettura che si sente a suo agio a leggere?
E soprattutto come si metteranno le cose nella vita della famiglia Collins? E l’unione tra le cinque amiche si rafforzerà ulteriormente?


Una volta fuori, inspirò, con un certo sollievo, l’aria pungente di febbraio. Libertà. Tre ore al mese. Un po’ di tempo tutto per lei. Non pretendeva poi tanto, no? Era una brava moglie, giusto? Una brava moglie. Che espressione antiquata!
    Negli ultimi tempi, si erano dedicate alla lettura dei classici, una decisione presa un paio di mesi prima. Era stata Serena a suggerirlo, la stessa che ospitava il gruppo. Era lei ad avere la casa più spaziosa e più accogliente… Con una di quelle antiche e grandi orangerie che sul retro affacciavano su un giardino enorme, al di là del quale l’oceano si allungava all’infinito con un azzurro così splendido da mozzare il fiato.
    D’estate, lasciavano le porte aperte per ascoltare il canto dei gabbiani e l’infrangersi delle onde sulla spiaggia; d’inverno, invece, se ne stavano sedute in un comodo cantuccio su due vecchi divani imbottiti belli grandi, disposti a L vicino alla stufa a legna. Chiacchieravano, avvolte dalla luce dei faretti orientati in maniera strategica, in modo che non ci fosse né troppa luce, né troppa ombra. E no, non parlavano solo di libri, ma anche dei mariti, dei figli e dei genitori che invecchiavano.
    Discutevano su quale fosse il miglior smartphone in termini di qualità e prezzo, su quale banca pagasse i tassi di interesse migliori su un conto corrente, e su temi molto più importanti, come scelte di vita e amore.

Pagina dopo pagina, anche questo libro riserverà un bel po’ di sorprese… quindi non posso che  lasciarvi rituffare nelle avventure a Little Sanderton e augurarvi Buona Lettura!!



Nessun commento :

Posta un commento