Featured Slider

[RECENSIONE] PROFUMO DI RISCATTO - TIZIANA LIA

Cari Sognalettori,
oggi andiamo a conoscere uno dei capolavori di Tiziana Lia, scrittrice, sognatrice e grande lettrice!
Ama i romanzi sentimentali in quanto romanticissima e cercatrice di "lieto fine" in ogni storia. Appassionata però anche di romanzi gialli perché amante della suspense e della ricerca del colpevole! Nata e cresciuta a Roma, è sposata e ha 3 figli. Vivere nella natura aiuta molto Tiziana nella realizzazione di un romanzo.
Gli anni 2009-2010 sono stati gli anni più proficui per l’autrice, ma sono tutti operati lasciati nel cassetto perché nel frattempo lo stile di Tiziana, collaborando con riviste di tiratura nazionale, è molto maturato ed è giunto a livelli davvero apprezzabili così come possiamo notare da questo romanzo.

"Profumo di riscatto" è una storia ben strutturata, interessante anche a livello culturale. Si rivive la storia del vecchio West e degli indiani: conquiste, ambientazioni da sogno, amicizie, scontri e destini intrecciati! Un mix di "ingredienti" che porta il lettore a non staccarsi dalle pagine del libro e incita alla lettura tutta d'un fiato!



IL ROMANZO


Titolo: Profumo di riscatto
Autore: Tiziana Lia
Data di uscita: 11 Giugno 2019
Genere: Narrativa Italiana
Pagine: 349


Jackson. Mississippi. Maggio 1865
Un’unica notte ha sconvolto la vita di due giovani e il destino sembra giocare con loro anni dopo. Con una vita da ricostruire in Oregon e il desiderio di riscattarsi, Julia Montgomery si batte ogni giorno contro i pregiudizi della società, mentre Daniel Duncan ha una certezza: deve nascondersi. Nessuno dei due desidera l’amore nella propria vita, ma se il cuore facesse crollare ogni loro certezza? Sarà questo lo scontro più difficile da vincere, soprattutto quando il passato torna inesorabile a chiedere un conto salato. La speranza di ritrovarsi è l’unica fiammella che tenta di restare accesa, ma il tempo corre e il mondo cambia attorno a loro. In un’America da costruire a scapito dei deboli, il destino terrà ancora in modo beffardo i fili delle loro vite?

Dopo essersi cimentata nel contemporaneo e nel romantic suspense, Tiziana Lia ci delizia con uno storico emozionante. La sua penna ci trasporterà in un'America ancora tutta da costruire, tra coloni e nativi, tra pregiudizi e ingiustizie, tra odio e amore.

[REVIEW PARTY] LA CORTE DI ALI E ROVINA - SARAH J. MAAS - MONDADORI


Buongiorno Sognalettori,
come promessovi con le recensioni dei due libri precedenti, torno a parlarvi di una serie fantastica (nel vero senso della parola!) che rapisce i lettori, una scrittura che ti entra fin sotto la pelle e ti arriva dritta al cuore. Sto parlando del terzo libro della serie "La Corte di Rose e Spine", e in particolare oggi vi parto del terzo volume "La Corte di Ali e Rovina" di Sarah J. Maas, pubblicato dalla casa editrice Mondadori in uscita proprio nella giornata odierna.
Qui trovate i link degli eventi dedicati ai libri precedenti, e anche oggi per festeggiare l'uscita di questo libro, il blog partecipa ad un Review Party con altri blog letterari (trovate la lista nel banner in testata al post)... ma aspetto i vostri commenti! 😉
Blog Tour: 5 Motivi per leggere "La Corte di Rose e Spine"
Recensione "La Corte di Rose e Spine" - 1° libro
Recensione "La Corte di Nebbia e Furia" - 2° libro


Sarah J. Maas
, nata e cresciuta a New York, laureata in Scrittura creativa, è una scrittrice americana di fantasy. Ha esordito nel 2010 con Il trono di ghiaccio, primo romanzo della saga omonima, scritto quando aveva sedici anni e inizialmente pubblicato in una piattaforma di self-publishing (sul sito FictionPress), dove divenne in breve tempo un vero e proprio caso. La sua popolarità è cresciuta ulteriormente con la pubblicazione della seconda serie, "La corte di rose e spine", di cui questo romanzo è il terzo capitolo. Tutti i suoi libri sono pubblicati da Mondadori.
Per Mondadori ha pubblicato anche La Corona di mezzanotte


IL ROMANZO


Titolo: La Corte di Ali e Rovina
Autore: Sarah J. Maas
Data di uscita: 17 Settembre 2019
Genere: Narrativa | Fantasy | New Adult
Pagine: 684


Feyre è determinata a raccogliere il maggior numero di informazioni possibile sui piani di Tamlin e del Re di Hybern che minacciano di mettere Prythian in ginocchio. Per questo si è separata dall’uomo che ama e ha fatto ritorno alla Corte di Primavera. Ma per poter portare a termine il suo piano, dovrà tessere una fitta trama di inganni e tenere a bada il suo desiderio di vendetta. Sa bene, infatti, che un solo passo falso potrebbe condurre non soltanto alla sua rovina ma a quella di tutto il suo mondo. La ragazza sa anche che il Re di Hybern non si fermerà davanti a nulla, perciò, a mano a mano che la guerra si avvicina, dovrà decidere di chi fidarsi e cercare alleati nei posti più inaspettati.

[RECENSIONE] NINFA DORMIENTE - ILARIA TUTI - LONGANESI


Buongiorno Sognalettori, è da tanto tempo che aspettavo questo momento, o meglio, l’uscita del nuovo romanzo di Ilaria Tuti. L’ho conosciuta grazie al suo primo “Fiori sopra l’inferno”, un libro che mi ha stregata, che mi ha fatto appassionare alla storia del commissario Teresa Battaglia. Oggi vi parlerò della “Ninfa Dormiente”!



Ilaria Tuti vive a Gemona del Friuli, in provincia di Udine. Da ragazzina voleva fare la fotografa, ma ha studiato Economia. Ama il mare, ma vive in montagna. Appassionata di pittura, nel tempo libero ha fatto l’illustratrice per una piccola casa editrice.
Il suo romanzo d’esordio, Fiori sopra l’inferno (Longanesi 2018), è stato un vero e proprio caso editoriale in Italia e all’estero, selezionato come Crime Book of the Month dal Times nel marzo 2019. Tra i punti di forza, un’ambientazione suggestiva e inquietante, uno stile fresco e maturo allo stesso tempo, un meccanismo narrativo impeccabile e una protagonista, Teresa Battaglia, da subito indimenticabile.

Dopo Fiori sopra l’inferno – l’esordio italiano del 2018 più amato dai lettori – torna la straordinaria Teresa Battaglia: un carattere fiero e indomito, a tratti brusco, sempre compassionevole. Torna l’ambientazione piena di suggestioni, una natura fatta di boschi e cime montuose, di valli isolate e di bellezze insospettabili. Tornano soprattutto il talento, l’immaginazione e la scrittura piena di grazia di una grande autrice.


IL ROMANZO


Titolo: Ninfa dormiente
Autore: Ilaria Tuti
Data di uscita: 27 Maggio 2019
Genere: Thriller
Pagine: 480


Li chiamano «cold case», e sono gli unici di cui posso occuparmi, ormai. Casi freddi, come il vento che spira tra queste valli, come il ghiaccio che lambisce le cime delle montagne. Violenze sepolte dal tempo e che d’improvviso riaffiorano, con la crudele perentorietà di un enigma. Ma ciò che ho di fronte è qualcosa di più cupo e più complicato di quanto mi aspettavo. Il male ha tracciato un disegno e a me non resta che analizzarlo minuziosamente e seguire le tracce, nelle valli più profonde, nel folto del bosco che rinasce a primavera. Dovrò arrivare fin dove gli indizi mi porteranno. E fin dove le forze della mia mente mi sorreggeranno. Mi chiamo Teresa Battaglia e sono un commissario di polizia specializzato in profiling. Ogni giorno cammino sopra l’inferno, ogni giorno l’inferno mi abita e mi divora. Perché c’è qualcosa che, poco a poco, mi sta consumando come fuoco. Il mio lavoro, la mia squadra, sono tutto per me. Perderli sarebbe come se mi venisse strappato il cuore dal petto. Eppure, questa potrebbe essere l’ultima indagine che svolgerò. E, per la prima volta nella mia vita, ho paura di non poter salvare nessuno, nemmeno me stessa.

[REVIEW PARTY] NEVERNIGHT 3. ALBA OSCURA - JAY KRISTOFF - MONDADORI


Buongiorno Sognalettori,
oggi come terza ed ultima tappa di questo evento speciale in collaborazione con altri blog dedicato alla Trilogia più discussa in questo periodo, vi parlo dell’ultimo capitolo di Nevernight, una trilogia che mi ha letteralmente spiazzata e soprattutto piacevolmente assorbito nelle ultime settimane.
Con Nevernight – Alba Oscura il nostro Jay Kristoff ci ha omaggiato di qualcosa di importante da leggere e per questo devo ringraziare la casa editrice Oscar Mondadori Vault per avermi permesso di entrare in anteprima in un mondo di “egocentrici eletti”, come solo gli appassionati di fantasy possono platealmente definirsi tali.



IL ROMANZO


Titolo: NEVERNIGHT. Alba oscura
Autore: Jay Kristoff
Data di uscita: 3 Settembre 2019
Genere: Narrativa | Fantasy
Pagine: 524


Mia Corvere, gladiatii, schiava fuggiasca e infame assassina, sta scappando. Dopo i grandi giochi di Godsgrave, finiti con il più audace omicidio nella storia della Repubblica itreyana, Mia si ritrova braccata. Potrebbe non uscire viva dalla Città di Ponti e Ossa. Il suo mentore Mercurio è ora nelle mani dei suoi nemici. La sua stessa famiglia la vuole morta. Ma sotto la città, un oscuro segreto è in attesa. La notte sta per scendere sulla Repubblica, forse per l'ultima volta.

[RECENSIONE] LA POSTA DEL CUORE DELLA SEÑORITA LEO - ÁNGELES DOÑATE - FELTRINELLI


Buongiorno Sognalettori,
il libro di cui vi parlo oggi è un libro che mi ha subito incuriosita sia per il titolo, che per la cover e soprattutto per la sinossi. Un libro dalle tonalità pastello che è stato in grado di arrivarmi in modo diretto e che spero arriverà anche a tutti voi.
Sto parlando di “La posta del cuore della señorita Leo" dell’autrice spagnola Ángeles Doñate, pubblicato in Italia dalla casa editrice Feltrinelli.
Come sempre, attendo i vostri commenti e pareri sotto al post… intanto vi lascio qualche informazione sull’autrice, prima di partire con la recensione.

Ángeles Doñate è nata a Barcellona, dove vive. Ha studiato giornalismo, collabora con varie riviste e quotidiani e si occupa di comunicazione in ambito sociale. Ha scritto saggi e un libro di viaggio. Feltrinelli ha pubblicato Il club delle lettere segrete (2015) e La posta del cuore della señorita Leo (2018).


IL ROMANZO


Titolo: La posta del cuore della señorita Leo
Autore: Ángeles Doñate
Data di uscita: 27 Giugno 2019
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 256


Ogni sera, alla stessa ora, l’intero paese si ferma in ascolto davanti alla radio. Mentre nelle case si diffondono le prime note della sigla musicale, nel piccolo studio di calle Caspe, a Barcellona, cala il silenzio, una luce inizia a lampeggiare e due labbra dipinte di rosso si avvicinano al microfono per augurare la buona notte agli ascoltatori. Sono le labbra di Aurora, la presentatrice di uno dei programmi radiofonici più popolari nella Spagna post-franchista degli anni settanta: La posta del cuore della señorita Leo. Quando Aurora viene scelta come voce del programma, di certo non immagina quanto quel lavoro le cambierà la vita. Per molte persone la señorita Leo è una vera e propria ancora di salvezza, una confidente, un’amica via etere. Persone come Germán, un rappresentante di biancheria intima che ogni sera ascolta quella voce calda e rassicurante e sogna di trovare l’amore; Sole, che non ha il coraggio di affrontare il marito violento; ed Elisa, un’adolescente che soffre per la scarsa attenzione dei genitori. Nelle lettere che le mandano queste persone, Aurora trova sogni, speranze e paure, ma quando scopre che l’emittente censura la maggior parte delle missive perché per politica il programma deve mantenere un tono più frivolo e scanzonato, decide di fare di testa propria. Dopo anni di remissiva ubbidienza e anonimato, avrà una missione nella vita: salvare le lettere della gente comune e dare voce alle storie del cuore, che meritano tutte di essere ascoltate.

[RECENSIONE] IL DESTINO DELL'ORSO - DARIO CORRENTI - MONDADORI


Buongiorno Sognalettori,
oggi vi parlo del secondo romanzo di una piacevole scoperta tutta italiana del thriller, Dario Correnti, il titolo è “Il destino dell’orso” edito Mondadori.

Il racconto trascina il lettore in un labirinto di false piste e colpi di scena, ai piedi di splendide montagne che, impassibili e sinistre, osservano dall’alto le mosse di un assassino diabolico, sfuggente. Torna l’indimenticabile coppia di Nostalgia del sangue, caso editoriale internazionale, in un thriller altrettanto sorprendente e serrato, un meccanismo a orologeria reso ancora più perfetto dal talento di Dario Correnti nel costruire personaggi densi, pieni di chiaroscuri, debolezze e coraggio. Personaggi destinati a rimanere nel cuore di tutti noi.

Dario Correnti è uno pseudonimo. Anzi, un doppio pseudonimo, perché nasconde due autori. Il suo primo romanzo, Nostalgia del sangue, è stato uno dei thriller più apprezzati del 2018. Tradotto in quindici Paesi, è diventato un caso editoriale internazionale e presto diventerà una serie TV.

IL ROMANZO


Titolo: Il destino dell'orso
Autore: Dario Correnti
Data di uscita: 2 Luglio 2019
Genere: Thriller, Suspance
Pagine: 408


In una valle svizzera, un giorno di luglio, un industriale milanese viene sbranato vivo da un orso. Marco Besana, giornalista di nera con troppi anni di lavoro alle spalle e altrettanta disillusione addosso, è costretto controvoglia a occuparsi di quella strana morte. Sarebbe facile archiviare il caso come un incidente di montagna se Ilaria Piatti, giovanissima reporter, perennemente precaria, non fosse convinta di avere davanti un serial killer. Molto più feroce di qualunque animale. Ilaria e Marco, accompagnati dal cane Beck’s, lasciano Milano e partono per l’Engadina. E lì scoprono una catena di morti orribili e misteriose, tutte apparentemente accidentali: un uomo caduto in un crepaccio, uno carbonizzato nel suo aereo privato, un altro mummificato in un bosco. La sequenza non può essere casuale. Anche se la polizia locale non collabora e in redazione nessuno crede in loro, i due cronisti non si danno per vinti. Sono sicuri di avere di fronte un soggetto molto pericoloso, che uccide le sue vittime con armi non convenzionali, in modi originali e sofisticati. E sembra ispirarsi alla più famosa avvelenatrice seriale del Settecento, Giovanna Bonanno, conosciuta come la Vecchia dell’Aceto.