[Recensione] INCONTRO REALE - Emma Chase - Newton Comprton


Buongiorno Sognalettori, vi ricordate del principe Henry, il fratellino minore di Nicholas, l’erede al trono di Wessco? Ricordate che vi avevo detto che il caro Henry avrebbe avuto una bella gatta da pelare?
Bene, è giunto il momento di scoprire cosa è toccato in sorte al principe Henry… siete pronte??

IL ROMANZO

Titolo: Incontro reale
Autore/Autrice: Emma Chase
Serie: Royal series vol. 2
Finale: Autoconclusivo
Editore: Newton Compton
Data di uscita: 8 Febbraio 2018
Genere: Contemporary Romance
Pagine: 320
Prezzo cartaceo: 12,00€
Prezzo ebook:5,99€


Il principe Henry John Edgar Thomas Pembrook, fratello minore dell'erede al trono di Wessco, non si è mai dovuto preoccupare di nulla in vita sua, a parte le belle ragazze e il divertimento. Almeno finché il destino non gli ha giocato uno scherzo, e si è ritrovato improvvisamente a essere lui il prossimo in linea di successione per la corona, con tutte le responsabilità che ciò comporta. Prima di dire definitivamente addio al suo passato di donnaiolo scapestrato, Henry decide di prendere parte a un reality show in edizione "regale": le concorrenti sono le più belle sangue-blu di tutto il mondo, ma solo una di loro, quella che farà breccia nel cuore del principe, vincerà la tiara di diamanti. Henry si gode lo spettacolo delle concorrenti che combattono - più o meno letteralmente - per contendersi il suo affetto. Ma è una ragazza tranquilla - con la voce di un angelo e un corpo che farebbe venire pensieri impuri persino a un santo - a catturare la sua attenzione. Più il principe si sforza di conoscere meglio Sarah Mirabelle Zinnia Von Titebottum, più si innamora della sua bellezza autentica, della sua forza d'animo e del suo sfacciato umorismo. Roma però non è stata costruita in un giorno e i reali irresponsabili non si redimono in una sola notte. Se intende correggere i suoi errori, Henry dovrà lottare per imparare il vero significato di dovere, onore e, più di ogni altra cosa, amore.


“Questa è la storia che non vedrete in televisione né leggerete nei libri di storia. La fiaba di un principe ribelle che ha trovato la regina del suo cuore, e ha imparato a essere re.”

Eh si… Henry si trova davanti una gran bella gatta da pelare, enorme, faticosa e pesante, perché Nicholas ha abdicato e adesso il prossimo in linea di successione è proprio lui ed ancora non riesce a farsene una ragione… Diventerà Re!!!
«Nicholas? Sei veramente qui?» «Sì, Henry», dice dolcemente. «Sono davvero qui». La sua grossa mano si appoggia sulla mia testa. «Sei quasi andato al tappeto, stai bene?». Bene? Potrei volare, cazzo. «Ho fatto un sogno pazzesco». Indico mio fratello. «Tu eri laggiù». Indico Simon accanto a lui. «E tu». Poi Franny, tutti accalcati sul pavimento intorno a me. «E anche tu. Tu… hai abdicato al trono, Nicholas. E tutti vogliono che io diventi re». Una risata da pazzo esce dalle mie labbra… finché mi volto a destra e vedo due occhi blu scuro, labbra dolci, e vaporosi capelli neri. Poi strillo come una ragazza. «Ahhh!». È Olivia. […] Mi volto di nuovo verso Nicholas. «Non era un sogno, vero?». «No, Henry». Rimango immobile sul pavimento. «Cazzooo».

Henry non si sente per nulla in grado di affrontare il ruolo che lo attende, Sua Altezza, la Regina Lenora è preoccupata, rischia di veder crollare il suo regno sotto il peso dell’ingenuità e dell’ irresponsabilità di Henry e sa benissimo che il nipote non reggerà ai duri meccanismi della politica e di chi la pratica.
L’unico che vede qualcosa di positivo in Henry è Nicholas, lui è convinto che sarà un buon Re… sa che lo sarà, perché in lui rivede il carattere empatico e attrattivo della madre.
Henry è stanco di deludere tutti, ama la sua famiglia e vuole solo renderli orgogliosi di sé, ma prima di buttarsi il passato alle spalle e mettere la testa a posto, decide di regalarsi un ultimo mese di svago e follie… E cosa c’è di meglio che partecipare ad un reality show circondato da venti splendide ragazze di sangue blu?
Un’ edizione reale del famoso reality Matched, creato apposta per il principe, lo attende e lui ha tutta l’intenzione di godersi lo spettacolo, ovviamente all’insaputa della Regina.
Ma non ha fatto i conti con la dolce e timida Sarah, una bibliotecaria riservata che sta sempre in disparte, che ama leggere i classici della letteratura e che ha il solo compito di sorvegliare la sorella minore Penelope, che partecipa allo show.
“Ci sono incontri nei libri che spiccano, che alterano il corso della storia. Incontri intensi tra personaggi, quando un’anima pare dire all’altra: “Eccoti, ti stavo cercando”. Ovviamente la vita non è un romanzo, quindi probabilmente sto solo immaginando quella sensazione di scivolamento dentro di me, come se le cose attorno si spostassero prima di tornare finalmente al loro giusto posto. E credo che la mente mi stia giocando qualche scherzetto… fantasticando sul fatto che sia interesse quello negli occhi del principe Henry.”

Una ragazza con diversi problemi alle spalle, soffre di un disturbo chiamato “Stato temporaneo di fuga dissociativa” che la porta a brevi e intensi stati di blackout, innescati da rumori forti e improvvisi e dovuti ad un trauma subito da piccola, ma che cattura subito l’attenzione del meraviglioso principe Henry, che farà di tutto per proteggerla e farla uscire dal suo guscio.
«Non è leale». Sarah sorride, ed è un sorriso triste. «Hai avuto una madre e un padre che ti hanno amato più di qualunque altra cosa al mondo. E sono stati portati via troppo presto. La vita non è giusta, Henry. Per nessuno di noi due». No. Non è stata abbastanza giusta, maledizione. Tengo il suo volto tra le mie mani. «Dovrebbe esserlo con te».

Giorno dopo giorno e notte dopo notte, Henry si renderà conto del prezioso dono che la vita gli ha riservato, una splendida creatura, autentica, simpatica, sensibile e bellissima, che crede in lui, che lo sprona a migliorarsi e a rendere orgoglioso di sé il suo regno.
“Nicholas aveva ragione. Dovrò dirglielo un giorno, presto, che aveva ragione. L’amore è più forte.”

Ma Henry è sempre Henry, lo splendido, irriverente e irresponsabile principe combina guai… Riuscirà a non deludere nuovamente la sua famiglia? E conquisterà il cuore della dolce Sarah?
Come per Amore reale, la Chase non si smentisce e qui ha dato il meglio di sé, raccontando, non la classica favola del principe e del suo amore, ma la storia di un ragazzo ancora aggrappato all'adolescenza, ai ricordi e alla spensieratezza, per mascherare un dolore profondo, la storia di una crescita umana e personale, la presa di coscienza di un giovane uomo che presto dovrà affrontare responsabilità immense, e l’amore, quello semplice, puro e autentico.
Ho apprezzato i diversi riferimenti alla guerra e ai suoi valorosi soldati, a dimostrazione del fatto che il romance non è solo un genere di seconda categoria ma che può anche lanciare messaggi istruttivi e impegnati.
Bene ragazze, in attesa di scoprire chi sarà il protagonista del terzo volume della serie, vi consiglio di fare la conoscenza del principe Henry e se non lo avete ancora fatto di Nicholas… non ve ne pentirete!!
Vi lascio il link della recensione del primo volume “Amore Reale”.
A presto Principesse… e Principi!!!

2 commenti :