[Il tempo delle seconde possibilità] - Patrisha Mar - Presentazione romanzo e incipit + GIVEAWAY


Buongiorno Sognalettori, oggi iniziamo un nuovo viaggio all'interno dell'atteso romanzo di Patrisha Mar, "Il tempo delle seconde possibilità", edito da Newton Compton e in uscita il 26 Agosto. Dedicheremo l'intera giornata a questa meravigliosa autrice, troverete infatti vari post: gli identikit dei personaggi, l'intervista all'autrice, gli estratti più belli e significativi del romanzo, la recensione e per finire i 5 motivi per leggerlo.
Patrisha Mar, già nota al pubblico romance, inizialmente autopubblicava i suoi romanzi ma come spesso accade, un talento come il suo, non passa per molto tempo inosservato e la Newton Compton ha deciso di accoglierla nella sua grande famiglia, pubblicando nel 2015, il suo romanzo d’esordio “La mia eccezione sei tu” e nel 2016 il proseguo del romanzo, “Ti ho incontrato quasi per caso”.
Collaborazione che è continuata nel 2017 con “Apri i tuoi occhi” e adesso, con l’imminente pubblicazione della sua ultima fatica. Fatica ben spesa... vi dico solo che quando Sara ci ha proposto il romanzo, ci siamo quasi tirate i capelli (in senso figurato😜) per scegliere chi doveva leggerlo in anteprima, insomma, ce lo siamo conteso con le unghie e con i denti, come solo noi donne dall'animo romantico sappiamo fare!!!
Bene ragazze… siete pronte? Iniziamo con la presentazione del romanzo e una piccola anteprima.

IL ROMANZO

Titolo: Il tempo delle seconde possibilità
Autore/Autrice: Patrisha Mar
Editore: Newton Compton
Data di uscita: 26 Agosto 2017
Genere: Contemporary Romance
Pagine:  -
Prezzo cartaceo: -
Prezzo ebook: 4,99€


Stefano Solari è un pubblicitario dalla promettente carriera, ma è anche un uomo che ha perso se stesso e che ha un disperato bisogno di rimettersi in gioco e dimenticare. Complici un viaggio di lavoro, un romanzo di Jane Austen e la magica Irlanda, Stefano incontra Caitlin Murphy, la giovane guardiana di un faro, che, nonostante le difficoltà della vita, ha imparato a credere nel destino e nelle seconde possibilità. Fra loro nasce una tenera amicizia, e dopo qualche mese lei viene invitata a Milano, ma proprio quando i due cominciano ad avvicinarsi, il passato di Stefano torna con prepotenza a bussare alla porta, scombinando ancora una volta i suoi piani. In un’altalena di emozioni, rimpianti, dolore e speranza, Stefano e Caitlin vi accompagneranno in un indimenticabile viaggio alla ricerca del vero amore e della felicità, perché tutti hanno diritto a una seconda possibilità.


“Comprendo facilmente che ciò sia impossibile; ma col tempo, forse… sappiamo cosa può fare il tempo per ogni tormento…” – J. Austen, Persuasione

“Sbatté la porta con violenza, un tonfo sordo rispose al silenzio della stanza ampia, illuminata dai raggi di un sole estivo generoso quanto implacabile. Il mobilio dai colori chiari sembrava quasi esaltarlo, rendendo l’ambiente più accecante di quanto gli occhi di Stefano potessero accettare. Erano lucidi di dolore e rabbia. Qualcosa si era appena rotto dentro di lui. Un ammasso di cocci che nessuno sarebbe mai più riuscito ad aggiustare. Il cuore sanguinava, la mente era un buco nero inghiottito da pensieri terribili. Per la prima volta nella sua vita non sapeva cosa fare, come accettare ciò che il destino gli aveva riservato. Come sopportare di convivere con un ricordo che mai sarebbe sbiadito? Lo avrebbe accompagnato per il resto della vita come il peggiore dei rimpianti. Non avrebbe mai potuto dimenticare, né perdonare. I suoi piedi calpestavano il parquet, mentre i tacchi del mocassino producevano un rumore sottile che accompagnava il roboante battito nel suo petto. Si lasciò sprofondare nel divano di pelle bianco e appoggiò i gomiti sulle ginocchia, la testa avvolta dai palmi delle mani, mani grandi e forti che ora stringevano in maniera convulsa le ciocche chiare color del grano maturo. Le palpebre erano chiuse, quasi volesse spezzare il legame con il presente, non vedere la realtà. Ma in questo modo avrebbe permesso a se stesso di immaginare, di sognare un futuro che non avrebbe più avuto e non certo a causa sua. Le immagini di un’esistenza che non avrebbe vissuto gli danzarono innanzi, con crudele consapevolezza. Il sorriso di un bambino, i suoi capelli chiari, i suoi occhi attenti in cerca di nuove meravigliose scoperte, i pugnetti serrati con caparbietà, e il suo pianto, un lamento delicato. Lo avrebbe stretto tra le braccia, lo avrebbe difeso da tutto e tutti. Sarebbe stato un bravo padre. Si era impegnato, solo il cielo sapeva quanto. Ci aveva creduto in quel sogno e lei glielo aveva portato via. Quanto poteva indurirsi un cuore? Quanto poteva sanguinare prima di morire? Si gettò all'indietro e reclinò la testa sullo schienale soffice che lo accolse benevolo, tentando di dargli un seppur piccolo sollievo. Ma se la vita tanto gli aveva tolto, gli restavano doni che molti avrebbero invidiato: un ottimo lavoro di cui vantarsi che gli aveva permesso una vita agiata; un aspetto affascinante e sicuro che aveva infranto più di un cuore e ne era consapevole. Il potere nel suo sguardo lo aveva reso una preda ambita, quando in realtà era lui ad avere l’animo del predatore. Poi aveva incontrato colei che poteva essere la sua fortuna più grande. L’unica che aveva saputo domare la sua arroganza sbandierata ai quattro venti. Con lei era diventato un uomo dolce, attento, innamorato. Sì, si era innamorato per la prima volta, lasciandosi andare al sentimento con una fiducia che lo aveva sorpreso. Per uno che non aveva mai creduto nel vero amore, quella ragazza era stata un premio, anche lui lo meritava. Era cambiato, Alissa lo aveva cambiato ed era stata una sensazione incredibile. Era un alieno che imparava a conoscere la Terra, uno straniero che ne faceva la sua dimora. Con Alissa, Stefano si era sentito a casa, per la prima volta.
Aprì gli occhi di scatto e li posò sulle foto appese ai muri e riposte nelle cornici; ogni cosa nell'appartamento parlava di lei, gridava di lei, del loro amore, della loro storia durata cinque splendidi anni passati a condividere il letto, il divano su cui era seduto, quello spazio sotto il tetto, un attico che era diventato un nido, un’alcova, un rifugio. Rintanarsi con Alissa tra quelle mura era una gioia, facevano dello splendido sesso, erano liberi e giovani, con un futuro insieme da costruire, con dei sogni. Per cinque anni aveva pensato che loro due fossero rimasti gli stessi, forse non aveva voluto vedere, forse neppure lui si conosceva così bene perché mai avrebbe potuto immaginare che la sofferenza che stava provando in quel preciso istante potesse annichilirlo tanto, trasformarlo in un ammasso di carne e debolezza. Stefano Solari era sempre stato un uomo forte, trent'anni di cinismo e consapevolezza, e adesso faceva fatica a riconoscersi allo specchio. Come arginare emozioni tanto coinvolgenti? Come accettare ciò che aveva fatto Alissa? Aveva distrutto tutto, vedeva solo macerie intorno a sé. Macerie e rabbia. Senza preavviso si sollevò, afferrò un centrotavola in cristallo dalle geometrie moderne, era costato una fortuna e lo aveva scelto Alissa, la sua arredatrice personale. Non ci pensò un secondo e lo scaraventò lontano con una furia inaudita, accompagnando il gesto irrazionale con un grugnito cavernoso che sembrava voler liberare tutto il gelo che lo distruggeva dentro. Il cristallo incontrò il suo fato scontrandosi contro il muro e si frantumò in mille schegge che rifrangevano la luce di una mattina di fine agosto, una tempesta di frammenti che schizzarono ovunque, lasciando briciole di un oggetto che non esisteva più. Stefano fissò vacuo il casino che aveva combinato e non gli importò, anzi era pronto a fracassare ogni cosa su cui Alissa aveva posato le mani affusolate. Tutto pur di cancellare la sua presenza nella casa, nel suo fottuto mondo."



Ogni capitolo inizia con una citazione tratta dal capolavoro di Jane Austen, "Persuasione", capirete il perché andando avanti con la lettura, un romanzo dentro al romanzo che dà valore e rafforza ciò che l'autrice, Patrisha Mar, vuole trasmettere al lettore.
Un racconto profondo, intriso di valori, speranze, possibilità, con una ambientazione unica e romantica, di quelle che ti portano indietro nel tempo, proprio come nei luoghi narrati dalla Austen nei suoi romanzi.
Una scrittura fluida, scorrevole, leggera ma che non ti lascia scampo già dalle prime battute, tutta la gamma delle emozioni descritte è palpabile e ben rappresentata.
I protagonisti, di cui vi innamorerete, sono personaggi dai caratteri forti ma umili allo stesso tempo, avrete modo di scoprire Stefano e Caitlin nelle prossime tappe attraverso gli identikit proposti da Beatrice e Lara.
Una cover meravigliosa, che finalmente rispecchia in tutto e per tutto quello che il romanzo racconta, ne saprete di più attraverso l'intervista che Sara, Dalila e Alessandra hanno fatto all'autrice.
Insomma, cosa aspettate? Date un'occhiata a tutte le tappe di questo evento e correte a comprarlo... e non dimenticate di farci sapere se avete gradito questa nuova iniziativa...chissà magari presto organizzeremo un'altra giornata dedicata!





REGOLAMENTO GIVEAWAY :

1. Iscriviti ai sognalettori (Lascia il nome che hai usato nei commenti)
Se usi il cellulare e hai difficoltà, leggi qui
2. Commenta tutte le tappe (hai una settimana di tempo per poterlo fare)
3. Condividi pubblicamente almeno una tappa. 
SCADE IL 28 Agosto alle ore 12.oo


3 commenti :

  1. Partecipo e condivido con piacere, bellissima sia la presentazione che l'incipit mi incuriosisce questo nuovo libro dell'autrice,
    seguo il blog con: Elisabetta Zerbo,
    fb: Elisabetta Zerbo,
    email: metal.1985rockpuro@email.it

    RispondiElimina
  2. Eccomi!! Ok...con le emozioni in subbuglio per ciò che mi sta succedendo, ho già pianto!! ��������
    I libri devono essere questo...emozioni!

    RispondiElimina
  3. Partecipo e condivido questa tappa :) Grazie mille per questa opportunità!
    Seguo già il blog ormai da MOOOOOLTO tempo :P
    Fb: Rachel Sandman
    Mail: rachelsandmanauthor@gmail.com

    RispondiElimina