BLOG TOUR #nonditeloalloscrittore Seconda tappa - INTERVISTA AI PERSONAGGI


Buongiorno sognalettori!
Eccomi con la seconda tappa di questo blog tour che prevede l'intervista ai personaggi! Ho chiesto all'autrice di cercare qualche volontario per questa lunghissima intervista... Sinceramente, temevo un bel rifiuto e quindi ho mandato avanti lei, in fondo lei è Alice Basso e non le si può dire di no! 
Prima di lasciarvi alla lettura, fatemi ringraziare la casa editrice Garzanti per l'opportunità, le blogger che hanno accettato di darmi una mano nell'organizzazione e Alice per la pazienza. Vi ricordo che seguendo tutte le regole del blog tour (le trovate alla fine del post) potete provare a vincere una delle tre copie cartacee.


ALICE BASSO: Sara, grazie. Ho ricevuto la tua richiesta e ho chiesto ai personaggi chi fra loro si prestasse ad essere intervistato. Vani era già sulla porta e ho dovuto riacciuffarla per un lembo dell'impermeabile - non è stata felice, perché parlare di sé non le piace mai, ma capisci, lei proprio non sarebbe potuta mancare. Riccardo si è offerto subito volontario - e come ti sbagli, quello è nato per i media. Il commissario Berganza invece aveva da fare e l'ho dovuto lasciar andare, ma scommetto che non è stato felice di lasciare Riccardo e Vani lì da soli. E' così protettivo, con Vani... Per fortuna è intervenuta Morgana, la diligente e devota vicina di casa di Vani, che si è fatta avanti come terza. Così, eccoli: V., R. e M.


1. NOME?
Vani: Silvana Sarca. Vani per gli amici. Cioè, oddio, amici. Vani per... per tutti, diciamo. Senza parlare di amici.
Riccardo: Riccardo Randi. Forse mi ha già sentito nominare.
Morgana: Morgana. Posso essere solo Morgana? Senza cognome? Nel caso mamma veda l'intervista. Ho quindici anni, ci manca solo che mi faccia una scenata per la privacy e quelle cose lì.

2. SOPRANNOME?
V.: L'ho già detto.
R.: (Vani, sii carina, dai). Il mio? Oh, non saprei... Anche se credo che Vani di epiteti me ne attribuisca molti, e non lusinghieri, eh eh.
V: Non faceva ridere, Riccardo.
M.: Nemmeno io ce l'ho un soprannome, ma un giorno mi piacerebbe un sacco averne uno! Proprio come Vani!
V.: Oh Dio, Morgana, smettila di volermi assomigliare!
R.: Sì, Morgana: una Vani al mondo basta e avanza, lo penso anch'io!
V.: Non faceva ridere nemmeno stavolta.

3. ETA'?
V.: Trentaquattro.
R.: Vediamo, quanti me ne dà?
V.: La vuoi finire di fare il piacione?!
R.: ...Diciamo intono ai quaranta.
M.: Io l'ho già detto quindici, vero?

4. PROFESSIONE?
V.: Ghostwriter. Sa, il plancton della filiera editoriale. Sì, insomma, scrivo libri che poi vengono firmati da qualcun altro.
R.: Scrittore. E anche professore di Storia della letteratura americana. Ma lei mi conoscerà sicuramente meglio come scrittore. Di fama internazionale. Se non si fosse capito.
V.: Come potrebbe non averlo capito? Vai praticamente in giro con un'insegna al neon che ti lampeggia sopra la testa e dice "ammiratemi"!
M. [intervenendo precipitosamente]: Be', io studio soltanto. Cioè, studio ancora. Gliel'ho già detto che ho quindici anni?

5. TRE AGGETTIVI PER DEFINIRTI...
V.: Che razza di intervista è? Voglio andarmene.
R.: Fai la brava, Vani. Li dirò io per lei: scontrosa, intuitiva e... Sexy? Lo posso dire, sexy?
V.: NO CHE NON LO PUOI DIRE.
R.: ...Facciamo dark. Dark andrà bene. Quanto a me: brillante, direi, anche se me lo dico da solo, e di bell'aspetto, perché me lo fanno notare molte fan, e...
V.: ...E un insopportabile narciso, no? Morgana, levagli la parola, per favore.
M.: Io? Be'... io sono secchiona. E non ci vedo niente di male, voglio sottolinearlo! E poi sono... non saprei... Intonata, posso dirlo, visto che canto in una band? E poi... Vani, aiutami! Cosa sono, io?
V.: Una mocciosa che deve ancora farsi le ossa, ecco cosa sei. E che crede che la sua strada consista nell'imitare me, sbagliandosi di grosso. [Abbassando la voce] E' anche intelligentissima, sensibile e piena di risorse, ma non voglio che senta, o finirà per montarsi la testa.

6. IL TUO PUNTO DEBOLE?
V. [sbuffa, ci pensa, poi ammette a malincuore]: Non capisco mai un accidente di quello che voglio, o che penso, o che provo. Insomma, non ho problemi a inquadrare la gente - non che mi piaccia, la gente, ma sì, riesco a capirla, a prendergli le misure, a guardargli nella testa, ecco. E invece, quando devo fare chiarezza in quello che provo io... [Alza le spalle]
R.: E' vero, confermo, è proprio così. Questa donna assurda riesce praticamente a leggere dentro le persone, ma di se stessa non capisce un accidente. Quanto a me, qual è il mio punto debole? Be', il mio punto debole è Vani. [Ride. Vani sbuffa ancora e arrossisce, corrucciandosi.]
M.: E il mio punto debole è desiderare più di ogni altra cosa al mondo di diventare una donna indipendente, solida, intelligente e forte. Proprio come Vani! [Morgana sorride raggiante; Vani geme, esasperata.]
V.: Pare che io sia il punto debole di un sacco di gente. Me compresa.

7. COSA TI DICONO PIU' SPESSO?
V.: Il mio capo, per esempio, mi chiede se posso usare l'ingresso sul retro per entrare e uscire dalla casa editrice. Ha il terrore che si venga a sapere che fa lavorare una ghostwriter.
R.: Oh, è come per il soprannome: Vani mi dice spesso un sacco di cose, ma non credo di poterle ripetere!
M.: Be', Vani mi dice sempre di avere fiducia in me, di smetterla di mettermi sempre in dubbio e di trovare la mia strada. Non sono cose bellissime? E' per questo che le voglio così bene e voglio diventare come lei!
V.: Mio Dio...

8. IL GIORNO PIU' BELLO DELLA TUA VITA?
V.: Quello in cui finirò di dover rispondere a domande personali, scommetto. Sono una che si accontenta di poco.
R.: E dai, quanto sei acida, Vani. Non è così male raccontarsi un po'! Per me, per esempio, il giorno più bello della vita è stato... [Sorride sornione] Vani, te la ricordi quella notte in pasticceria?
V. [sdegnata]: Preferirei di no.
M.: In pasticceria? Cos'avete fatto di notte in una pasticceria?
V.: Morgana, fatti gli affari tuoi e smettila di sperare che torneremo insieme.
M. [sospirando]: Il giorno più bello della mia vita sarà quello, comunque. Resti fra noi, ma secondo me Vani ha bisogno di qualcuno al suo fianco che sia all'altezza del suo cervello, e del suo spirito, e...
V.: Morgana!

9. IL GIORNO PIU' BRUTTO DELLA TUA VITA?
V.: Dura ancora molto questa intervista? Altrimenti la risposta rischia di diventare "oggi", io l'avverto.
R.: Il giorno più brutto della mia vita me l'ha fatto passare Vani, con un articolo di giornale. Ricordi, Vani? Pare che questa donna abbia un sacco di potere sulla qualità delle mie giornate!
M.: Che cosa romantica che ha dett...
V.: Morgana, sta' zitta o questo diventerà il giorno peggiore anche della tua, di vita.

10. UNA COSA CHE TI RENDE FELICE?
V.: La solitudine. Totale. Libera. Incondizionata. E possibilmente al più presto.
R.: Ma finiscila. Lo so che sotto sotto ti diverti, a stare qui a prenderci in giro. Ecco, a me, per esempio rende molto felice [indicando Vani] stuzzicare lei.
V. [sbuffando]: Riccardo, per l'amor del cielo. Non è vero. Quello che ti rende felice, felice veramente, è ricevere l'ammirazione delle tue numerosissime fan e dei giornalisti e dei presentatori a cui sei abituato da quando con i tuoi libri sei diventato lo scrittore più corteggiato dai media.
M.: Non vederlo come un essere così superficiale!
V.: E quello che rende felice te, invece, signorina ficcanaso, è startene chiusa in camera tua a leggere finché non ti cadono gli occhi.
M.: ...Che è più o meno quello che fa felice anche te.
V.: Non mi sembra ci sia nulla di cui vantarsi.

11. DI COSA HAI P...
V.: Ah, no, basta. Questo gioco è durato anche troppo. Ho altro da fare, io. Devo scrivere un libro a nome di un economista svizzero. E poi... magari il commissario Berganza avrà bisogno di una mano per qualche interrogatorio, o indagine. Insomma, grazie, ma per oggi ho dato a sufficienza. [Con un frettoloso cenno del capo, se ne va.]
R.: E' fatta così, che ci vuole fare. Non la prenda sul personale. Peraltro, è per questo che ci piace.
M.: Oh, certo che ci piace.
R.: ...Tu però non diventare come lei.
M. [sbuffa].
V. [da lontano]: Non sbuffare, ha ragione!
R.: Sentito? Mi ha dato ragione! Non succede mai!

12. OKAY, CONTINUIAMO NOI. DICEVAMO: DI COSA HAI PAURA?
R.: Uh, domanda affascinante. Vede, io so di poter sembrare uno che non ha paura di nulla. Senza falsa modestia, sono un uomo piuttosto realizzato; godo di una vasta stima; sono anche piuttosto piacent...
V.: Ah, ma smettila. 
R.: Non eri andata via?
V.: Non ero abbastanza lontana da non sentire le tue scemenze e desiderare di correggerle. Non gli creda: certo che ha paura di qualcosa. Ha paura di perdere tutto quello che ha. Ha paura che un bel giorno nessuno lo veneri più, nessuno lo ami più, nessuno lo incensi più. Non è così?
R.: ...
M. [intervenendo precipitosamente]: Io ho paura di non avere mai le idee chiare. Cioè, ho quindici anni, credo sia normale che adesso non le abbia chiare affatto. Ma, ecco... io ho paura di non chiarirmele mai. Di non sapere mai come dovrei comportarmi, dove stia la felicità, come sentirmi sempre dalla parte del giusto.
V.: E prenderesti come modello positivo ME?! Mio Dio, Morgana. Un giorno capirai che errore stai facendo e sarà troppo tardi.
M.: E tu di cosa hai paura, Vani?
V.: ...
R.: Avanti, tocca a te. Diccelo.
V.: Di me.

13. BE', QUESTA ERA INTENSA. GRAZIE, VANI. PASSIAMO ALLA PROSSIMA: C'E' QUALCUNO CHE INVIDI? 
V.: Tutti quelli che sanno sempre cosa vogliono e cosa devono fare per raggiungerlo, credo. E poi, semmai c'è qualcuno che stimo, più che invidiarlo. Cioè il commissario Berganza. Lui è... solido. Un riferimento. Uno affidabile.
R.: E' il mio turno di rispondere? Benissimo: allora io invidio... il commissario Berganza.
V.: Perché lo stimo io?
R.: Esatto.
M. [sospirando]: Io invidio voi, perché sapete parlare così, come se foste sempre dentro un libro...

14. ABBIAMO QUASI FINITO. LA TUA FRASE O CITAZIONE PREFERITA?
V.: "Soddisfa te stessa, e almeno una persona sarà felice". Katharine Hepburn.
R.: Ehi. Io stavo per dire "la fortuna aiuta gli audaci", ma questa è molto meglio. Posso adott...
V.: No.
M.: Oh, io ce l'ho, la mia citazione preferita! L'ho letta l'altro giorno, è di Albert Camus. Dice: "Nessuno si rende conto che alcune persone spendono una quantità enorme di energie semplicemente per essere normali".
V.: Ehi. Ma è fantastica. Riccardo, puoi tenerti la mia frase, io mi prendo quella di Morgana!

15. E SIAMO ALL'ULTIMA: COSA PENSI DI ALICE BASSO?
[Attimo di smarrimento fra i tre intervistati]
R.: Chi è? Una scrittrice, vero? Mi pare di averla sentita nominare, ma, abbia pazienza, io tratto solo dai premi Pulitzer in su...
M.: Io sì che lo so chi è! E' venuta a parlare al nostro liceo l'altro giorno. E' simpatica... è alta come me e ha le guance paffute. Sembra una della mia età. Ci abbiamo messo un po' a capire che era la relatrice e non una studentessa nuova.
V.: Anch'io lo so chi è. Ma non posso parlare di lei.
R.: Perché? ...Non sarai mica la sua ghostwriter?!
V. [alza le spalle, resta un attimo in silenzio, poi]: Adesso che abbiamo finito, posso andare?


Regole di partecipazione
Coloro che parteciperanno attivamente, commentando tutti i post del Blogtour, avranno la possibilità di aggiudicarsi una delle tre copie del nuovo romanzo di Alice Basso, Non ditelo allo scrittore. Riterremo valida la partecipazione solo di coloro che avranno seguito tutte le regole specificate sopra e che avranno commentato TUTTE le tappe del Tour entro le ore 12 di sabato 20 maggio. Nel pomeriggio del 20 maggio procederemo con l'estrazione dei vincitori tramite il sito Random.org . I vincitori saranno contattati da noi via mail per concordare la spedizione e annunciati con un post sulle pagine Facebook dei blog organizzatori (quindi domenica 20 occhio a Facebook!).



24 commenti :

  1. Il finale è... troppo divertente perché io non commenti!
    Sto contando i giorni che mancano ad avere tra le mani il terzo capitolo della saga. :-D

    Buon proseguimento di blogtour.

    RispondiElimina
  2. esilarante! Grande Alice! E grazie a te, Sara, per questa tappa del blogtour! Sabrina (ma ti seguo come Alex perchè il mio profilo non lo accetta)

    RispondiElimina
  3. Una delle interviste più divertenti, creative e belle che abbia mai letto!! Il finale è strepitoso!! *.*
    Ho condiviso questa seconda tappa su twitter: https://twitter.com/sofia_barboni/status/862577311241187328
    Che dire? Buon proseguimento di Blogtour. I CAN'T wait

    RispondiElimina
  4. Tutta l'intervista è stata assolutamente perfetta e divertente ♡.♡
    Ho riso per tutta la lettura :-D
    come sempre Sara le tue tappe sono fantastiche ♡

    Ho adorato la frase di Camus!!!

    Partecipo al blogtour e al Giveaway ;-)
    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Facebook: Rosy Palazzo

    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=884751541676578&id=100004252210765

    Grazie mille per l'opportunità ♡

    RispondiElimina
  5. ahahah sapevo che Vani avrebbe reso pan per focaccia persino all'intervistatore. In fondo lei è fatta così, non ama le domande banali. Peccato non aver potuto leggere anche il parere del commissario Berganza, per chi ha letto il secondo libro sa come si sia avvicinato a Vani, e non solo per questioni lavorative (e nonostante l'età). Sono curioso di vedere se Vani sceglierà nel terzo libro tra il commissario e Riccardo, o se lascerà le cose in stallo. E sono curioso di vedere anche cosa combinerà Morgana, in genere qualche piccolo grattacapo a Vani lo dà. Ps fidatevi, ma ha ragione Vani, anche se non sembra persino il bel Riccardo ha paura di qualcosa eheh.
    continuo a seguire il blogtour con immenso piacere
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  6. Atto II di un commento perso nell'etere...

    Devo muovermi a finire i libri in lettura perchè devo leggere Non ditelo allo scrittore!

    Seguo e piacizzo tutto con il nome Niente di Personale, commento come Rosaria Sgarlata (non so perchè)
    La mia mail è: nientedipersonale17@gmail.com

    La mia condivisione su FB: https://www.facebook.com/rosaria.sgarlata/posts/1346835542061509?pnref=story

    RispondiElimina
  7. Ma quanto mi è antipatico Riccardo!!!!! #teamberganza forever!

    Annalisa Sanseverino (lisse), lisse74@yahoo.com (ho condiviso la seconda tappa su fb come annalisa sanseverino)

    RispondiElimina
  8. Ecco questo sì che è un blogtour che sta in piedi! Poi vabbe', sì, il merito va anche ad Alice Basso con il suo tocco inimitabile (specie in questa tappa, direi), però è proprio il modo in cui questo bel gruppo di blogger ha concepito tutto che cattura. Complimenti a tutte voi e il divertimento a noi.

    P.S. Oh! Ma quale sarà infine la soluzione al triangolo amoroso? Mmmmmh grosso grattacapo...

    Indirizzo mail:
    rosasusi93@gmail.com

    Sono iscritta al blog e seguo la pagina Facebook come Rosa Susi

    RispondiElimina
  9. Questo blogtour mi piace tanto...lo stile di Alice è unico!!! (ho già scritto tutto nel commento alla prima tappa) ora corro a condividere ;)

    RispondiElimina
  10. Il finale è stato geniale!!!!!!!! bellissimo!!!! e bellissima e divertentissima tutta l' intervista!!!!!
    non vedo l'ora di leggere il romanzo!!!!!

    Mia email: Giulia_c2001@yahoo.it

    RispondiElimina
  11. troppo forte ridevo sola mentre leggevo ahhhh
    carinissima tutta l'intervista dall'inizio alla fine
    dilorenzomarianna07@gmail.com
    Marianna Di Lorenzo

    RispondiElimina
  12. 😂😂😂troppo forte questa intervista. Vani mi piace sempre di più. Riccardo invece è troppo narcisista.
    Vani fai bene a trattarlo male!

    RispondiElimina
  13. Fantastica questa intervista!!
    Mi sembrava di essere di nuovo immersa nella lettura dei primi due libri di Alice.
    Come si fa a non adorare questi personaggi??!!

    RispondiElimina
  14. Bellissima questa intervista..troppo simpatica! E Vani mi piace un sacco 😍😍 La mia email è: Jess_serra@libero.it 🐞🍀

    RispondiElimina
  15. Sara complimenti per l'intervista, molto divertente ♡
    Giuro che ho riso per tutta la lettura, mi piace moltissimo il personaggio di Vani, perchè nel suo modo duro si nasconde una grande fragilità... Riccardo è l'uomo dei miei sogni ♡
    Mentre Morgana mi piacerebbe averla come una sorella più piccola, è davvero molto tenera ed ingenua ♡
    Non vedo l'ora di leggere questo terso capitolo, e di ritrovare alcuni dei miei vecchi amici :)

    Partecipo con immenso piacere al BlogTour e al Giveaway ♡
    Di seguito vi elenco tutte le regole che ho rispettato!!
    Seguo tutti i blog partecipanti al BlogTour con il nome: Elysa Pellino
    Seguo tutte le pagine Facebook dei blog partecipanti al BlogTour sempre con lo stesso nome: Elysa Pellino
    La mia email: mora_1993_@hotmail.it
    ( Ho commentato e condiviso le tappe precedenti )
    Ho condiviso l'evento su Facebook con l'hashtag #NonDiteloAlloScrittore e taggando alcune amiche :)
    LINK CONDIVISIONE: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10209996114193202?pnref=story
    Ho condiviso questa tappa su Facebook con l'hashtag #NonDiteloAlloScrittore e taggando la pagina del blog " Diario di un Sogno "
    LINK CONDIVISIONE: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10210002995765237?pnref=story
    Grazie per la partecipazione!!
    Buona Fortuna a Tutte ♡

    RispondiElimina
  16. Che fantastica intervista! L'ho letta con il sorriso! Vani è straordinaria!
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
  17. Che intervista fantastica...sto ancora ridendo e...riflettendo intensamente sull'ultima domanda!!!!!!!

    Super Vani e...nonostante la mia simpatia per Riccardo nel primo libro ora è sicuramente Buuuuuuhhhhhhh Riccardo Buhhhhhhhh 👎👎👎

    RispondiElimina
  18. Vani! È troppo forte questa donna. E il finale? Quasi un cliffhanger!

    RispondiElimina
  19. Carinissima questa intervista, hai fatto rivivere la personalità dei personaggi in modo impeccabile e molto ironico, è stato divertente leggerla :-)

    RispondiElimina
  20. Ahaha, troppo simpatica quest'intervista, la protagonista un vero vulcano in eruzione, da conoscere assolutamente! 😅
    Link di condivisione dell'evento su Facebook:
    https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=461567754185230&id=100009960271401&ref=
    Lettrice fissa dei blog come Alexandra Scarlatto e messo like alle pagine Facebook sempre come Alexandra Scarlatto; se i like non si vedono, so che può capitare, vi faccio vedere gli screenshot.
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltre all'evento, condivido con l'hashtag anche le varie tappe.
      Ecco il link di condivisione di questa:
      https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=461607120847960&id=100009960271401

      Elimina
  21. Quanto adoro Vani!davvero un'intervista simpatica e sopra le righe:)
    https://www.facebook.com/chicca.tamburrino/posts/1264906506961861?pnref=story
    GFC/FB: Chicca Tamburrino
    e-mail: pleadi@inwind.it

    RispondiElimina
  22. Tappa divertentissima!troppo forte l'ultima domanda 😂😂😂😂

    RispondiElimina