Recensione: "LA COLLEZIONISTA DI LIBRI PROIBITI" di Cinzia Giorgio edito Newton Compton

Buongiorno lettori! Oggi vi parlo di un libro che ho amato da subito. Vi farò conoscere Olimpia e la sua misteriosa passione. Vi innamorerete anche voi di questo libro!


IL ROMANZO

Titolo: LA collezionista di libri proibiti
Autrice: Cinzia Giorgio
Editore: Newton Compton
Data di uscita: 6 ottobre 2016
Genere: Narrativa contemporanea
Pagine: 281
Prezzo cartaceo: 9,90€
Prezzo ebook:2,99€  


Venezia, estate 1975. Olimpia ha solo quindici anni quando conosce Anselmo Calvani, proprietario di una storica bottega d'antiquariato. È un incontro decisivo, Anselmo intuisce subito l'intelligenza e la sensibilità della ragazza e la incoraggia a seguire la sua inclinazione. Giovanissima ma già appassionata lettrice, Olimpia comincia a frequentare il suo negozio, a lavorare lì e, con il suo aiuto, inizia a collezionare preziosi libri messi all'indice dalla Chiesa. Mentre cresce la sua passione per quei volumi antichi anche quella per Davide, il nipote di Anselmo, segreta e non dichiarata, bruci l'animo della ragazza. E una notte, sospinti dalla lettura dei versi erotici di una cortigiana veneziana, i due cedono ai loro sentimenti... Parigi, estate 1999. Olimpia vive ormai nella capitale francese. Ha aperto una casa d'aste, specializzata in libri e manoscritti antichi, tra le più quotate ed eleganti della città. Ogni anno riceve da Davide uno strano regalo: un pacchetto che contiene lettere un tempo censurate, insieme a un libro considerato in passato "proibito", di cui Olimpia riconosce il grande valore. Sono l'eredità di Anselmo... Ma come poteva un modesto antiquario veneziano esserne in possesso? E che legame c'è tra quelle lettere e la bottega da cui provengono?




Quella di Olimpia è una storia che già dall'inizio ha parlato chiaro ai suoi lettori, una storia che avrebbe emozionato, che avrebbe strappato i cuori di chi ha scelto di leggerlo, e conservati in uno scrigno magico dell'eternità. Perché questo libro non si può dimenticare.
E' la storia di una bambina, poi ragazza con una grande passione per i libri antichi, o meglio, i libri proibiti quelli che sono stati messi all'Indice perché contro la Chiesa Cattolica.
Olimpia ha sempre desiderato collezionarli, e qualcuno, un anziano signore conosciuto in un'antica bottega l'aiuterà a farlo e a conoscerli meglio. Anselmo Calvani, un antiquario molto generoso e cordiale, ma solo con chi ama i libri. Quell'incontro per Olimpia sarà fatale, cambierà totalmente la sua vita, sapendo che l'unico punto d'incontro, l'unico rifugio per lei sarebbe stato quello.
“Lasci che sia lui a sceglierla” […] “...l'ha scelta, lo prenda e lo legga. Avrà modo di acquistare altri volumi antichi in questa bottega, se vorrà. Lo consideri come un regali di benvenuto alla più giovane delle mie clienti” Il viso di Olimpia si illuminò. Sorrise e riprese il libro tra le mani, stringendolo a sé.

E' la storia di Olimpia e Davide. Una storia d'amore in grado di far cambiare idea al più convinto dei solitari, una storia che durerà per molto tempo, perché il per sempre a volte esiste e loro ne sono l'esempio. Raccontata in modo delicato e allo stesso tempo intrigante. Oltre alla storia, struggente, appassionante, incalzante, fluida che tiene in ostaggio il lettore dalla prima pagina, l'autrice ha voluto insegnarci il mestiere dell'antiquario. Un mestiere davvero molto interessante; la ricerca sfrenata del libro più antico, in ogni dove, lo studio dell'epoca di appartenenza e delle impronte digitali di chi per quel libro poteva essere arrestato.
“Vedi questa affrancatura nascosta?” e le indicò una minuscola decorazione dorata che si intravedeva sulla legatura. Era come un piccolo timbro a forma di fiore stilizzato. “Sì, lo vedo” “Bene, si tratta della firma dello stampatore clandestino..”

Dimostra come i tempi sono cambiati. Libri che ora si studiano, che circolano, che leggiamo chiedendoci il perché, secoli fa potevano scatenare l'inferno, portare al rogo e quanto altro.
Ambientato nella Venezia bene, l'autrice ci fa sentire protagonisti di quei calli, ci fa sentire partecipi di quelle tradizioni carnevalesche che tanto amano i turisti e gli amanti della propria nazione. La Venezia che era e la Venezia che è, dove i libri antichi nascondono più segreti di quanto si possa immaginare, impilati nelle biblioteche più responsabili e dignitose. Come per esempio la storia di Veronica Franco, molto amata dalla protagonista e non solo.
Ma anche la Francia, Parigi, fanno di questo romanzo un capolavoro. Sono tanti i personaggi che incontriamo, ed è impossibile non affezionarsi a tutti. Ognuno ha il proprio ruolo fondamentale nella vita di Olimpia, ognuno di loro lascerà un segno indelebile nel suo cuore.
Questo libro mi ha fatto commuovere, mi ha lasciato molto. Sono le storie che io definisco degne di essere lette. Quelle storie complete che quando arrivi alla fine dici: “non mancava niente”. Un capolavoro che ci farà vedere Venezia in un modo più magico, così come Parigi.
Un libro al sapore di calamai antichi, di pagine ingiallite, di cioccolata del Carnevale, di passato, futuro, e amore puro. Quello capace di sconvolgere un'intera vita, quello che riempie ogni vuoto di un'anima che non desidera altro che essere amata.
Un libro che mi ha riportato a “Ti ho trovato tra le pagine di un libro”, suonava le stesse note, quelle che mi hanno stregato in precedenza e che ho ritrovato con la storia di Olimpia.
Cinzia Giorgio ha fatto centro nel mio cuore e sono sicura che lo farà anche nel vostro.





5 commenti :

  1. Bellissima recensione ♡
    Questo libro mi ha colpito sin da subito e spero di leggerlo presto!

    RispondiElimina
  2. Mi attira questa storia,il fascino,i segreti e tutto ciò che ruota intorno ai libri è magia

    RispondiElimina
  3. Wow che recensione ♡.♡
    Ammetto di non conoscere questo libro, e di non aver letto alcuna recensione a riguardo... la tua è la prima e sono rimasta molto affascinata dalle tue parole ♡
    Sarebbe da leggere soltanto per il fatto che i libri siano protagonisti tanto quanto lo è Olimpia...
    Un libro ricco di misteri, da leggere assolutamente...
    Grazie per la recensione, la mia lista si allunga ancora XD

    RispondiElimina
  4. Davvero una bella recensione per un libro davvero interessante. Ne avevo sentito parlare in maniera poco approfondita e adesso leggendo la tua recensione così positiva non posso che leggerlo anch'io!

    RispondiElimina