DOMINO LETTERARIO - Recensione: "Il rumore delle cose che iniziano" di Evita Greco edito Rizzoli

Buongiorno cari lettori! Eccomi qua con una nuova recensione. "Il rumore delle cose che iniziano" di Evita Greco è un libro che vi conquisterà! L'ho divorato pagina dopo pagina in una sola sera, tra lacrime e sorrisi. L'ho scelto per la tappa del domino letterario del mese di giugno, ricollegandomi al libro scelto da Clarissa di "Questione di libri". 


Sento il dovere di ringraziare Stefania "La ragazza che annusava i libri" per avermelo consigliato. 



AUTORE: Evita Greco
EDITORE: Rizzoli
DATA DI PUBBLICAZIONE: 31 marzo 2016
PAGINE: 328





"Ada sa che ci sono cose che, quando iniziano, fanno rumore. E quando sente quel rumore, si ferma e ascolta. Ascolta il rumore delle cose che iniziano. "

Questo per me è un libro speciale. Uno di quei libri che restano nel cuore. 
La storia inizia con Ada bambina, che all'età di tre anni viene abbandonata a casa della nonna, perchè sua madre ha deciso di non avere più tempo per occuparsi di sua figlia... Devo ammettere che qualche lacrimuccia mi è scesa. Da quel momento, questa bimba ha paura di essere abbandonata da tutti e si rifiuta di andare a scuola. Sua nonna Teresa allora decide di inventarsi un gioco per convincere Ada a non aver paura, il gioco del "rumore delle cose che iniziano". 

"<<Vedi, Ada, prima o poi le cose devono iniziare. Sono  come le strade. Tu sei lì a pensare che una stia finendo, ma in realtà è un'altra che è appena cominciata. Come questa strada qui. Tu pensi che stia finendo la strada che ti porta da me . E invece sta solo iniziando quella che ti porta a scuola.>>
..... <<Ma come faccio a saperlo? Come faccio a sapere che questa è una strada che inizia?>>
........<<Dal rumore>> .......<<Devi fare attenzione al rumore delle cose che iniziano>>"

Un legame bellissimo, il loro. Il legame nonna-nipote che ho sentito tanto, che mi ha ricordato quello speciale che avevo con la mia dolcissima nonna. Le cose cambiano quando Teresa viene colpita da una brutta malattia e sarà Ada a prendersi cura di lei. E proprio in ospedale incontra Matteo il ragazzo che la conquisterà e Giulia l'infermiera che si prenderà cura della nonna. Lei è diversissima da Ada. Sicura, decisa, qualità che alla protagonista mancano. La loro è un'amicizia che inizia.  Questo libro è speciale proprio per la dolcezza di Ada, per il fatto che lei sia rimasta bimba nell'animo, per l'attenzione alle piccole cose (cosa che ho adorato), per il legame nonna-nipote così speciale. Ada è speciale! 
Un libro che fa riflettere sui rapporti tra generazioni e l'importanza dei valori. 
Un libro che inizia con un bellissimo rumore...quello del cuore che batte per l'emozione. 


Cosa faresti se la tua bambina avesse paura di andare a scuola? Cosa le diresti per convincerla a farsi coraggio? Per la sua nipotina Ada, Teresa inventa un gioco: ogni volta che una cosa bella sembra finire, bisogna aguzzare le orecchie e prestare attenzione ai rumori. Solo così si possono riconoscere quelli delle cose che iniziano. Alcuni sono semplici e hanno dentro una magia speciale: un’orchestra che accorda gli strumenti, il vento in primavera, il tintinnio delle tazze riempite di caffè… Ma nella vita non sempre sappiamo riconoscere le cose belle. Quando perdiamo fiducia in noi stessi, quando qualcuno ci tradisce, o ci dice addio, sembra che nulla possa davvero iniziare. Ada ci pensa spesso, ora che nonna Teresa è ammalata. Nei corridoi dell’ospedale la paura di restare sola è così forte da toglierle il respiro, ma bastano due persone per ricordarle che si può ancora sorridere: Giulia, un’infermiera tutta d’un pezzo, e Matteo, che le regala margherite e la sorprende con una passione imprevista. Perché è proprio quando il mondo sembra voltarti le spalle che devi ascoltarne i rumori, e farti trovare pronta. Guardati intorno, allunga la strada, sbaglia a cuor leggero e ridi più spesso che puoi. Ogni volta che qualcosa finisce, da qualche parte ce n’è un’altra che inizia.
                          Ecco l'elenco dei blog partecipanti.


22 commenti :

  1. Credo proprio che mi segnerò questo titolo nella mia wl :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un libro davvero bello. Le nostre Wl infinite...

      Elimina
  2. Questo libro già mi intrigava dalla copertina. Ora, devo assolutamente prenderlo! :)

    RispondiElimina
  3. Felice io! <3 Avevo la sensazione che facesse per te :) Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Conoscevo il libro solo per sentito dire, ma dopo una recensione così finisce dritto in WL ;)

    RispondiElimina
  5. Questo domino sta allungando la mia WL. Interessante la trama, con un'originalità tutta sua.

    RispondiElimina
  6. Davvero carino, entra nella mia wishlist!

    RispondiElimina
  7. Sembra molto profondo, me lo segno. Un bacio, Sara xD

    RispondiElimina
  8. Non sono molto per le storie "ospdaliere" ma questo sembra carino come romanzo :)

    RispondiElimina
  9. La trama mi sembra dolce e toccante e, come sempre, la tua recensione mi piace davvero molto! Riesci sempre ad emozionarmi ♡

    RispondiElimina
  10. La trama mi sembra dolce e toccante e, come sempre, la tua recensione mi piace davvero molto! Riesci sempre ad emozionarmi ♡

    RispondiElimina
  11. In poche righe hai racchiuso ciò che ne è il romanzo, brava! Ho proprio voglia di leggerlo anch'io!

    RispondiElimina
  12. La trama mi sembra dolce e toccante e, come sempre, la tua recensione mi piace davvero molto! Riesci sempre ad emozionarmi ♡

    RispondiElimina
  13. La trama mi sembra dolce e toccante e, come sempre, la tua recensione mi piace davvero molto! Riesci sempre ad emozionarmi ♡

    RispondiElimina
  14. La tua recensione mi ha convinto, anche se magari non è il mio genere l'ho appena aggiunto in wishlist **

    RispondiElimina
  15. Credo proprio che lo aggiungerò alla mia infinita WL!
    Ella

    RispondiElimina
  16. Ecco, mi ero perso questa uscita! Ottimo: un libro in più da aggiungere in WL :)

    RispondiElimina
  17. Non so se riuscirò a leggerlo, i libri di questo genere mi lasciano sempre triste.

    RispondiElimina
  18. Ottima recensione Sara, come sempre d'altronde!!! G.

    RispondiElimina
  19. Voglio leggerlooooo ma sento odore di finale strappalacrime e io non voglio che il mio cuoricino si spezzi T.T

    RispondiElimina
  20. Siccome adoro i libri di questo genere e manco lo conoscevo ti ringrazio x avermelo fatto scoprire

    RispondiElimina