[REVIEW PARTY + SOCIAL TOUR] NATALE AL LILAC COTTEGE - HOLLY MARTIN - LEONE EDITORE


Buongiorno Sognalettori!
Come state? Sentite l’aria frizzantina del Natale in arrivo? Se sì, niente è più adatto di questo libro per farvela assaporare anche tra le pagine di un libro, e io ve lo presento attraverso un Review Party speciale dedicato al libro “NATALE AL LILAC COTTAGE” della giovane autrice britannica Holly Martin, pubblicato in Italia dalla casa editrice Leone Editore.

Holly Martin vive in una casetta bianca in riva al mare nel Devon. Dopo aver conseguito la laurea ed essersi cimentata in vari lavori, finalmente ha potuto dedicarsi alla scrittura a tempo pieno. Ha già pubblicato più di dodici romanzi di genere Chick Lit, alcuni sotto lo pseudonimo di Amelia Thorne, con i quali si è aggiudicata numerosi e importanti premi letterari.
Per Leone Editore sono usciti “Un amore da favola” (2016) e “Un Natale molto speciale” (2017).

IL ROMANZO

Genere: Contemporary Romance
Data di uscita: 22 Novembre 2018
Prezzo cartaceo: 13,90€
Prezzo ebook: -


A pochi giorni dal Natale, Penny Meadows è pronta a ricevere al Lilac Cottage i suoi nuovi affittuari, Henry e Daisy Travis. Penny vive isolata in cima a una collina, rifiutando qualsiasi relazione per paura di essere ferita di nuovo. Ma non appena incontra Henry, qualcosa scatta dentro di lei; più lo conosce, più si rende conto di essersi innamorata. Henry dal canto suo ha sempre fatto fatica a gestire una relazione stabile, ma con Penny è tutto diverso: il suo lato dolce e goffo e la sua creatività l'hanno conquistato immediatamente. L'intera cittadina in cui vivono, White Cliff Bay, cospira per farli mettere insieme, eppure alcuni ostacoli si mettono fra Henry e Penny, e portano il nome di due donne: una è Claire Stratton, l'amministratore delegato dell'azienda di Henry, e l'altra è proprio Daisy Travis.

In un grigio pomeriggio di inverno inoltrato, la giovane Penny Meadows si appresta ad ultimare gli ultimi ritocchi delle decorazioni natalizie che ha posizionato con molta cura ed attenzione per tutto il cottage dove abita da tutta la vita, e ha anche appena sfornato dei gustosi tortini dorati, mentre attende con ansia ed emozione l’arrivo dei nuovi inquilini. Penny abita al Lilac Cottage da sempre ma ora che i genitori ed il fratello Sky si sono trasferiti altrove, stare tutta sola sulla cima di una collina a ben 10 minuti di macchina dalla pittoresca cittadina di White Cliff Bay non è così emozionante ed inizia a sentire la solitudine. Lei, sempre così gentile e dolce con tutti, si sente abbandonata: le amiche coetanee ormai sono praticamente tutte sposate e con figli e abitano giù in città, mentre lei è lì da sola, isolata dal mondo. Non che le dispiaccia trascorrere del tempo da sola, perché lei è felice della sua vita e del suo lavoro ma la voglia anche solo di trovare qualche amico in più e di scambiare quattro chiacchiere con qualcuno l’hanno fatta uscire dal suo guscio e propendere per la decisione di affittare la sua dependance a qualcuno… Ed è appunto quello che Henry e Daisy Travis stanno per fare, date le ottime referenze ricevute dall'agenzia che glieli ha consigliati. In più non hanno figli, quindi non c’è pericolo che la tranquillità del cottage venga distratta dal chiasso dei bambini.
Ora a Penny non basta più la solitudine colmata solo dalla presenza del suo cagnolone Bernard, un cane grasso e pigro, dal pelo rosso ed ispido, che pesa sulla cinquantina di chili… un cane tutto particolare che odia i conigli selvatici e adora le coccole, ignaro di avere una mole così imponente. E non le basta più nemmeno passare la maggior parte delle sue giornate a lavorare tutta sola, visto che è l’unica intagliatrice di ghiaccio della zona. Penny ama il suo lavoro e ha una propensione talmente grande per quello che fa da non sentire minimamente la sofferenza del freddo mentre lavora nella stanza refrigerata adibita a laboratorio, e accoglie con piacere le svariate ordinazioni di sculture di ghiaccio che riceve, talvolta talmente tante da essere costretta addirittura a rifiutarne alcune per mancanza di tempo.
Poteva trascorrere ore intere lì dentro a perfezionare ogni curva, ghirigoro, foglia e piuma. Quand'era in quella stanza non pensava ad altro se non a scolpire, cesellare, raschiare, tagliare e creare pezzi unici e intricati. Era proprio quello il motivo per cui amava così tanto rintanarsi lì dentro: non c’era spazio nella stanza per i cittadini di White Cliff Bay, e le loro vite, che sembravano andare avanti inesorabilmente mentre lei rimaneva immobile, cristallizzata nel tempo; non c’era modo di pensare alla sua solitudine e farsi divorare dall'idea che quella stessa solitudine sarebbe stata, negli anni, la sua unica compagna. Riusciva a perdersi nelle sue sculture per ore, senza mai farsi sfiorare da questi pensieri tristi, ma bastava rimettere piede fuori dal suo cantuccio freddo per riscaldarsi un po’, perché il mondo reale tornasse prepotentemente a visitarla.
Quel che Penny spera è che l’arrivo della coppia dei Travis riesca a risollevare l’armonia delle sue giornate.
Non può minimamente immaginare quanto verrà sconvolta la sua vita ma nemmeno quel che sta per capitare… Infatti il primo incontro con la coppia equivale ad uno scioccante scontro con un uomo molto alto (tanto che sbatte la testa sullo stipite delle basse porte del cottage), bellissimo, muscoloso, con occhi grigio ardesia contornati da lunghe ciglia scure almeno quanto i suoi capelli… ma con uno sguardo così burbero e scocciato da spegnere subito l’entusiasmo della povera Penny, che non vedeva l’ora di offrire una gustosa ed accogliente cena di benvenuto ai nuovi arrivati.
Henry Travis arriva tutto arrabbiato e da solo, le risponde a malapena a monosillabi e ciò che lascia senza parole la giovane Meadows è che come prima cosa lui rifiuti la cena e sposti immediatamente la libreria per coprire il vetro della porta comunicante tra la parte di casa dove vive Penny e la dependance. Il grande e buono cuore di Penny si incrina dal dispiacere, e la poveretta non può che tornarsene tristemente nella sua cucina ad incartare tutto quel buon cibo preparato per i nuovi arrivati.
Ma dove sarà la signora Daisy Travis? Come mai non è arrivata col marito? Questa è una delle prime domande che le frullano in mente, oltre a chiedersi cosa abbia fatto di sbagliato per irritare tanto l’ospite… e a notare quanto affascinante sia quell'uomo! Lei ha solo 29 anni ma lui pare pressappoco della sua età… peccato per quel suo caratteraccio! Spera quindi di poter fare almeno amicizia con Daisy, dato che il burbero Henry pare tutt'altro che avvezzo alle chiacchiere.
«Non vedo l’ora di conoscere Daisy domani» ribatté Penny.Si aspettava almeno di scorgere un barlume di rimorso nei suoi occhi per l’accenno alla moglie e si stupì quando non ottenne nessuna reazione: Henry si limitò ad annuire, attraversò la cucina e uscì dalla porta sul retro senza voltarsi neanche una volta.
La prima impressione di Henry per la padrona di casa tuttavia, nonostante il proprio umore nero, è decisamente positiva: non può che notare quanto la giovane abbia delle curve attraenti e sensuali, i lunghi capelli castani acconciati in morbidi boccoli, e due occhi verdi inizialmente così luminosi… e poi di colpo diventati tristi dopo le sue secche risposte negative, oltre a non poter negare che ci sia qualcosa di incredibilmente intrigante in lei. Vi chiederete cosa sia capitato ad Henry per averlo fatto rispondere così bruscamente? E come mai allo stesso tempo lui stia pensando cose così carine per la padrona di casa?
Non vi resta che tuffarvi nella lettura di questo romanzo totalmente in tema natalizio! ;-)

Ammetto che la sinossi del libro mi avesse decisamente incuriosita già prima di prendere in mano il libro ma non mi sarei mai immaginata di ritrovarmi tra le mani un tale gioiellino! Infatti la scrittura frizzante, spontanea, simpatica e diretta dell’autrice mi ha fatta tuffare immediatamente tra le vie innevate di White Cliff Bay e vi assicuro che mi sono subito sentita a casa tra le mura del Lilac Cottage. Ho letteralmente divorato “Natale al Lilac Cottage” e mi sono innamorata subito della scrittura di Holly Martin.
Non so come spiegare a parole la felicità che mi ha invasa capitolo dopo capitolo, mi sono fatta anche delle sonore risate (l’umorismo dell’autrice è travolgente!) e mi sono emozionata in più punti… infatti preparatevi ad un libro che vi saprà abilmente stupire e coinvolgere appieno.
La trama è fitta ed inaspettata quel tanto da lasciarvi a bocca aperta più di una volta e non vi nego che mi è stato difficile non poter parlare di alcune rivelazioni… ma mi pare più che doveroso lasciare che ogni lettore possa assaporare lo stupore delle scoperte almeno quanto ho fatto io durante questa lettura.
Non preoccupatevi né del numero di pagine né della quantità di capitoli: scommetto che, come me, vi ritroverete dopo poco a  fare le ore piccole incapaci di staccare gli occhi dalle pagine del libro con quella scalpitante voglia di scoprire cosa succederà ai protagonisti!!
Ho deciso di non parlarvi qui di altri personaggi (anch'essi ben presenti e importanti per la trama) apposta per evitare di fare spoiler involontari ma vi assicuro che sono tutti ben amalgamati tra loro nel libro e che sono assolutamente un valido supporto per la prosecuzione delle vicende di Penny ed Henry.
La copertina Natalizia è azzeccata per i colori, ma non focalizzatevi troppo sull'immagine rappresentata: lasciatevi trasportare dalle parole dell’autrice che descrive, come narratore esterno, tutta la storia, vedendo le varie cose ogni tanto con gli occhi di Penny ed altre con gli occhi di Henry.
Non avevo mai letto nulla di Holly Martin ma questo libro mi ha talmente emozionata e colpita da farmi prendere su due piedi la decisione di andare a recuperare tutti i libri che ha già scritto! E vi confesso anche di aver sbirciato nel suo profilo instagram… scoprendo che ne ha scritti svariati! Buon per me! ;-)
Vi lascio con un’ultima considerazione: leggete questo libro perché è in grado sia di farvi luccicare gli occhi che di rafforzare lo spirito natalizio adatto a questo periodo dell’anno, e vi assicuro che non ve ne pentirete! Io l’ho amato, e spero davvero con tutto il cuore che “Natale al Lilac Cottage” sappia conquistarvi tanto quanto ha fatto con me.
Ah, leggete davvero con attenzione il libro fino alla fine… perché le sorprese vi meraviglieranno fino all'ultima riga!! ^_^

Nessun commento