[Recensione] TI VEDO PER LA PRIMA VOLTA - Diego Galdino - Sperling &Kupfer + giveaway


Buongiorno Sognalettori, Ecco la mia recensione, dedicata al quarto libro di Diego Galdino dal titolo "Ti vedo per la prima volta".
Continuate a leggere il post per scoprire cosa ne penso.

IL ROMANZO

Titolo: Ti vedo per la prima volta
Autore/Autrice: Diego Galdino
Editore: Sperling & Kupfer
Data di uscita: 18 Aprile 2017
Genere: Narrativa Contemporanea
Pagine: 259
Prezzo cartaceo: 17,90€
Prezzo ebook: 9,99€


Josephine ha grandi occhi verdi e un sorriso contagioso, nonostante la vita l'abbia presto messa alla prova costringendola a convivere con una malattia che le rende difficili anche le azioni più semplici, e che lei esorcizza tramite la fotografia, grazie a una vecchia polaroid appartenuta a sua madre. Anche se lei, in realtà, sua madre non l'ha mai conosciuta. Anzi, l'ha creduta morta per anni e, quando ha scoperto la verità, ormai era troppo tardi. In compenso però ha trovato una nuova famiglia: tre fratellastri di cui non ha mai sospettato l'esistenza. Carlotta, Emilia e Lorenzo. Arrivata a Roma per scoprire qualcosa di più del suo passato e del suo inaspettato presente, Josephine è subito stregata dal romanticismo della città eterna. Abituata a guardarne le immagini in televisione o al cinema o sui libri, vedere dal vivo tanta meraviglia le dà quasi alla testa. Così, mentre il suo cicerone d'eccezione, Lorenzo, la guida attraverso i luoghi preferiti dalla madre e alla scoperta di incantevoli angoli nascosti, Josephine deve ammettere a se stessa che è pressoché inevitabile innamorarsi di Roma, così come di quel ragazzo dagli occhi gentili...




Questo è il primo libro che leggo dell'autore anche se lo conosco perché la sua fama lo precede, mi sono ritrovata a leggere una storia emozionante, ricca di sentimenti sia positivi che negativi.

"A volte, nella vita, come in amore, ognuno è quello che vuole essere."

I temi affrontati sono molti, la famiglia, l'abbandono, la malattia, la morte, ma anche l'affetto e l'amore che muove tutte le cose nel mondo.
Galdino è un narratore attento ai particolari, sembra raccontare una fiaba che travolge chi legge e ne conquista il cuore con delicatezza.
La protagonista è Josephine, una giovane ragazza che vive in Svizzera con il padre, cresciuta senza madre, morta durante il suo parto, è cresciuta in fretta, ha dovuto farlo per affrontare la malattia che la tormenta da quando aveva 15 anni, la narcolessia.
La sua vita è scandita da improvvisi e continui momenti di buio, che hanno reso la sua esistenza molto più difficoltosa e pericolosa rispetto ai suoi coetanei, ma la vera forza della ragazza sta nel modo in cui affronta questa malattia, non permette che prenda le redini della sua vita ma reagisce a testa alta non lasciandosi scoraggiare.

"Il dolore è subdolo e ostinato, perché può assumere diverse forme e sfumature, perché si nasconde e ti aggredisce quando sei solo e senza difese, perché mentre rimane in attesa getta un'ombra sulle tue giornate e tormenta le tue notti. Il dolore ti può sfiancare, specialmente quando si accompagna a situazioni dubbie che non hai il coraggio o la possibilità di chiarire."

Personalmente conoscevo poco o niente su questa malattia e la lettura di questo libro ha rappresentato per me un approfondimento interessante nonché, una lettura utile per chi soffre della stessa malattia, perché l'autore lancia un messaggio forte nel parlarne, quello di reagire e non lasciarsi scoraggiare.
La svolta nella vita di Josephine arriva quando scopre che la madre da sempre rimpianta e creduta morta, in realtà è sempre stata viva e ha vissuto a Roma dove si è creata un'altra famiglia fino al suo recente decesso per la malattia.
Scopre così di avere anche dei fratellastri di cui ignorava l'esistenza e allora decide di partire per Roma nella speranza di scoprire qualcosa in più sulle sue radici.
Qui trova due sorelle, Carlotta ed Emilia, e Lorenzo il fratello acquisito.
Questa situazione si rivela senza dubbio molto delicata e difficile, in grado di sconvolgere le certezze di tutti, ma Josephine, con la sua bontà e il suo cuore grande, cerca di conoscere sinceramente la sua nuova famiglia e conoscere qualcosa in più sulla madre.
L'incontro tra Lorenzo e Josephine è sicuramente voluto dal destino.
Lorenzo è un uomo capace di forti sentimenti, che ha amato profondamente la madre di Josephine, scegliendola come madre adottiva e adesso si prende cura delle sorelle con affetto.
Josephine e la sua grande somiglianza con la madre lo turbano profondamente, ma non può fare a meno di avvicinarsi alla ragazza per conoscerla meglio, spinto dall'attrazione che sente per lei, così le fa da Cicerone per le vie di Roma, mostrandole i luoghi più segreti e sconosciuti della città eterna, piccole gemme dalla bellezza unica.
Ho adorato queste descrizioni di Roma, l'autore grazie alla passione che mette nel raccontare questi luoghi magici mi ha fatto innamorare di questa città che spero un giorno di poter visitare.
I sentimenti di Lorenzo e Josephine diventano sempre più forti a dispetto dei dubbi e delle incertezze, questo sentimento così unico ed inevitabile viene messo però a dura prova dalle circostanze, che sembrando quasi impossibile.
Galdino però ci insegna con le sue parole che l'amore è più forte anche delle difficoltà e del dolore e che bisogna combattere e viverlo fino in fondo.

"Noi non dobbiamo vergognarci di niente, né giustificarci. Nessuno può impedire a due persone di amarsi, l'amore non è mai razionale, non è programmabile. Ti afferra all'improvviso e ti trascina via con sé. Perché in fin dei conti l'amore serve proprio a questo... Serve a non farti stare lì a chiederti cosa sia giusto o sbagliato."

Ho scoperto un autore che con il suo modo di scrivere scava una breccia nel cuore di chi legge lasciando un segno indelebile.
I suoi personaggi sono veri e sinceri, con le loro emozioni, i loro dubbi, i loro dolori, che li rendono ancora più autentici.
Posso solo consigliarvi di leggere questo libro se ancora non l'avete fatto, perché vi farà sognare ad occhi aperti.
A presto.








ATTENZIONE!

GIVEAWAY IN CORSO! Come partecipare?

1. Commenta il post sulla pagina facebook di Diario di un Sogno Clicca qui

2. Condividilo pubblicamente sui tuoi social. 

3. Commenta le quattro recensioni dei romanzi di Diego Galdino sul blog Diario di un sogno.
Segnate il 7 luglio nel vostro calendario, perché verrà annunciato il nome del fortunato vincitore che si porterà a casa "Il primo caffè del mattino" e "L'ultimo caffè della sera" con le dediche dell'autore Diego Galdino, nel post della recensione de "L'ultimo caffè della sera. 

4. ISCRIVITI AI LETTORI FISSI DEL BLOG.

5. Lascia un "mi piace" alla pagina facebook. 

I premi verranno spediti con corriere.

Scade il 1 luglio.



16 commenti

  1. bellissimo libro e bellissima recensione

    RispondiElimina
  2. Lara complimenti, bella la tua recensione e bello il libro che ho avuto modo di leggere!!!! Particolare, fine, romantico, mi è piaciuto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, sorry, questo T9 lo detesto :(

      Elimina
    2. Sì è stato davvero una piacevole lettura!

      Elimina
  3. Si vede Laura che ti è piaciuto tanto questo libro, wow!
    Luigi Dinardo

    RispondiElimina
  4. Trama affascinante e recensione appassionata, mi piace e lo voglio. grazie

    RispondiElimina
  5. Credo che questo sia un libro che oltre all'amore è tanto ricco di contenuti e riflessioni, insomma una lettura che dovremmo fare tutti, quindi partecipo al giveaway. Seguo tutte le regole, su FB sono Fabiola Bruna, grazie per l'opportunità e la splendida recensione

    RispondiElimina
  6. Credo che questo sia un libro che oltre all'amore è tanto ricco di contenuti e riflessioni, insomma una lettura che dovremmo fare tutti, quindi partecipo al giveaway. Seguo tutte le regole, su FB sono Fabiola Bruna, grazie per l'opportunità e la splendida recensione

    RispondiElimina
  7. Josephine...una protagonista che ho amato molto! Ho letto solo questo, spero di rifarmi presto!

    RispondiElimina
  8. Questo libro è diverso dagli altri dell'autore, per la vicenda delicata .. la malattia della protagonista.. è bellissimo che l'autore abbia affrontato questo tema.. è emozionante, Diego Galdino mi ha conquistata grazie a te e leggerò tutte le sue opere già uscite e che usciranno.. :))

    RispondiElimina
  9. Bello bello anche questo,non mi ero sbagliata su di lui,devo solo recuperarli al più presto,quest'autore deve entrare a far parte della mia libreria
    Brava Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Michela ti consiglio davvero di leggere i suoi libri...grazie!

      Elimina
  10. Ciao Laura. ❤
    Complimenti per questa tua recensione, è davvero meravigliosa. ❤
    Si percepisce quanto ti sia piacuto questo libro, io purtroppo non l'ho ancora letto ma conto di farlo al più presto. ❤
    Ho letto "Mi arrivi come da un sogno" e devo dire che l'ho amato, per cui non mi meraviglio di questa tua recensione positiva. ❤
    Questo libro sembra molto bello, i temi affrontati sono delicatissimi e sono più che sicura che Diego abbia toccato le giuste corde. ❤
    La scrittura di Diego coinvolge il lettore a tal punto da farlo sentire uno di famiglia, a me è successo e sono sicura che non sono l'unica. ❤
    La trama di questo libro mi emoziona davvero tanto, Josephine è una ragazza davvero fragile, una ragazza alla ricerca della sua vera identità. ❤
    Spero di leggere questo libro quanto prima, e di seguire passo per passo l'evolversi della vita di Josephine. ❤
    Anch'io conosco poco di questa malattia, sarà una scoperta quando leggerò questo libro, ma non vedo l'ora di saperne di più. ❤
    Gli estratti che hai scelto per questa tua recensione, mi hanno incuriosita ancora di più. ❤
    Un libro emozionante, profondo e commovente, con una storia d'amore e di vita tutta da scoprire. ❤

    RispondiElimina
  11. Dopo la tua recensione, passa in pole position nei libri da leggere!

    RispondiElimina