[Libri per sognare] "La lettera segreta" di Chloé Duval - Garzanti


Buongiorno miei cari sognalettori!
Oggi vi parlerò del romanzo "La lettera segreta" edito Garzanti e per chi mi conosce bene, la lettura di questo libro potrà stupire, perchè io non leggo volentieri romanzi che parlano d'amore. La mia recensione sarà positiva o negativa? Non vi resta che continuare a leggere per scoprirlo. 

IL ROMANZO

Titolo: La lettera segreta
Autrice: Chloé Duval
Editore: Garzanti
Data di uscita: 7 Settembre 2017
Genere: Romanzo
Pagine: 224
Prezzo cartaceo: 16,90€
Prezzo ebook: 4,99€


Può la lettera di uno sconosciuto cambiar la vita? E quello che si chiede Flavie quandi si vede recapitare una busta misteriosa data ta 1971. Una busta arrivata con quarantatn anni di ritardo. Non ha idea di chi possa esseri Lili, la destinataria. Eppure la curiosità è co forte che Flavie decide di aprirla. Il contenuto, scritto a mano in una calligrafia elegante, la sorprende: perché quelle righe le ricordano i romanzi che ama scrivere. Quelle righe nascondono una storia d'amore in cui un uomo supplica Lili di raggiungerlo e di sposarlo. Un uomo che si firma solo con E. Flavie non ha altri indizi. Non ha altre informazioni se non una richiesta fatta con il cuore che forse non è mai stata ascoltata. Forse quelle parole, perse nel vento, hanno modificato il destino di due persone per sempre. Flavie deve trovarle. Deve sapere se sono state divise tutti questi anni da uria lettera mai arrivata. Perché ha bisogno di Credere anche lei che possa esistere qualcosa più forte di tutto. Più forte del tempo, degli sbagli, delle scelte, degli imprevisti. Qualcosa che Flavie ha trovato solo nei romanzi, mai nella realtà. La ricerca la porta nel Sud della Francia, dove scopre che forse non tutto è perduto. Che forse è ancora possibile riannodare i fili spezzati del passato. Perché ci sono amori che non si possono dimenticare. Ci sono emozioni che cambiano ogni cosa. E Flavie, trascinata da quello che la lettera le ha rivelato, è pronta finalmente a viverle.




Una lettura diversa dal solito la mia... 
E' proprio vero che i libri sono i grado di stupirci, proprio questo è successo a me con questo romanzo. Mi sono innamorata della copertina ma ero abbastanza prevenuta perchè non amo i romanzi d'amore e non volevo leggerlo. Il destino però ha deciso per me, una persona meravigliosa che stimo tanto, mi ha parlato benissimo di questa storia, ricordo ancora il suo messaggio perché le sue parole hanno toccato delle corde importanti nella mia vita.
"UN ROMANZO CHE INSEGNA COME ANCHE LA COSA PIÙ' BANALE, COME UNA LETTERA NELLA CASSETTA DELLA POSTA, POSSA CAMBIARE IL DESTINO. BASTA AVER VOGLIA DI CERCARE, DI CREDERCI, DI SPERARE." 
Queste le parole che Barbara ha usato per parlarmi di questo libro che ha deciso di regalarmi. Un dono molto prezioso il suo e non potrò mai ringraziarla abbastanza per questo perché se non fosse stato per lei, probabilmente non avrei letto questo libro. Per noi blogger è difficile inserire nelle nostre liste tutti i libri che ci piacerebbe leggere, figuriamoci poi quelli che non rientrano nei nostri generi preferiti. 

Ho amato ogni particolare di questa storia, piena di romanticismo, quello vero, quello dolce e paziente, in grado di superare ogni ostacolo. 
Flavie la nostra protagonista è una professoressa di storia e geografia, nel tempo libero scrive romanzi rosa che non pubblica e ogni martedì si riunisce con le amiche al club della maglia. L'autrice ha la capacità di narrare la storia talmente bene che mi sembrava di guardare un film mentre leggevo. 
Nella vita di Flavie arriva una lettera che non è indirizzata a lei, leggermente in ritardo, scritta quarantatrè anni prima. 
Con la tazza fumante in mano, accesi il computer e, mentre si caricavano i vari programmi, passai svagatamente in rassegna la posta. Fattura, fattura, fattura. Pubblicità. Stavo per rimettere il pacchetto sul tavolo senza approfondire (le fatture avrebbero potuto aspettare benissimo l’indomani) quando scorsi una busta ingiallita, dall’aria piuttosto vissuta, indirizzata a una certa Amélie Lacombe. Sopra era appiccicata un’etichetta con il timbro dell’ufficio postale e un messaggio di qualche riga.«Ci scusiamo per il ritardo con il quale la lettera è stata recapitata a questo indirizzo.»Tutto qua. Nessun’altra spiegazione. Niente.
 Incuriosita, controllai il timbro sul francobollo: 1971.La lettera era stata imbucata nel 1971 e veniva recapitata solo oggi, quarantatré anni dopo, quando con ogni probabilità la donna che doveva riceverla aveva cambiato casa da decenni. Alla faccia del ritardo!
 “E se... e se l’aprissi?”

Forse avrei trovato degli indizi... Uno scrupolo di coscienza mi trattenne dal farlo. Era una lettera privata. [...]

 L’avrei letta e, se ne valeva la pena, mi sarei impegnata a inoltrarla al legittimo destinatario. [...]

 In alto a destra c’era l’intestazione di un albergo a La Rochelle. Al centro, poche frasi scritte con mano sicura:

La Rochelle, 12 settembre 1971
Amore mio, mia cara,
sono ormai tre settimane che siamo lontani. Tre lunghe settimane durante le quali soltanto il ricordo del tuo profumo, della tua voce che mi sussurra all’orecchio parole d’amore, della tua pelle morbida sotto le mie mani, del sapore dei tuoi baci mi ha impedito di impazzire. [...] Conti solo tu, nient’altro.
Cara Lili, scrivimi, raggiungimi all’indirizzo che trovi in testa a questa lettera. Ti aspetterò qui ogni sera, due settimane, tre, anche un mese, se me lo chiederai. Rispondimi, ti prego, per dirmi che verrai...
Ti amo.
E.
Non so quante volte rilessi la lettera. Cinque, sei, dieci. Fatto sta che nel giro di dieci minuti avrei potuto recitarla a memoria.
Non avevo mai letto niente del genere. In quelle parole percepivo la disperazione dell’autore, l’amore che provava per Amélie. Con un nodo in gola mi resi conto che lei non aveva mai ricevuto il messaggio.
Non aveva mai saputo che E. l’aspettava.
Mille domande mi vorticavano nella testa.
Lui l’aveva attesa per giorni, settimane, mesi, come aveva promesso, senza sapere se sarebbe arrivata, vedendo ogni sera deluse le sue speranze? Aveva finito per scriverle un’altra lettera? Questa Amélie aveva mai saputo che da qualche parte a La Rochelle il suo innamorato aspettava che lo raggiungesse? E poi cos’era successo? E. aveva proseguito per la sua strada senza di lei o era tornato a cercarla?
Anche io avrei aperto la lettera! Voi? 
Flavie è in preda a mille pensieri e decide di parlarne con il padre. Ho adorato il loro rapporto e il loro gioco delle storie. Lui, conoscendola, le consiglia di cercare di saperne di più e l'aiuta ad elaborare un piano per la sua ricerca. 
Riuscirà Flavie a trovare Amélie? Erwan e Lili si saranno ritrovati? Il destino poteva essere così crudele nel separare due innamorati? Non voglio rovinarvi il piacere di scoprire il resto di questa storia che è stata in grado di far battere il cuore di una lettrice come me che ama ben poco le storie d'amore. Leggete questo libro! Perché sarà come fare un tuffo in un mare di dolcezza e di speranza. Un amore che va oltre un destino che mette i bastoni tra le ruote...
Una storia piena di spunti sul quale riflettere, piena di speranza, piena di mistero.
Meno male che la lettera è arrivata nelle mani di Flavie, una storica e sopratutto una scrittrice di romanzi rosa. 

Mai avrei pensato di dare un voto così positivo ad un romanzo rosa... una lettera ha cambiato il destino di Flavie... Questo libro, ha cambiato il mio modo di vedere l'amore. 
Grazie Barbara.

  

19 commenti :

  1. Wooow che bellaa recensione complimentii mi piace molto questo libro

    RispondiElimina
  2. Come sempre le tue recensioni arrivano dritte al cuore! Appena ho un po' di tempo leggerò anch'io questo bellissimo libro.

    RispondiElimina
  3. No vabbé, stupenda questa recensione Sara 😍😍😍😍
    Che voglia che mi hai messo di leggere subito questo libro 😍😍
    Brava tu,la Duval e Barbara che ti ha permesso di avvicinarti al genere e apprezzarlo, cosa non da poco ❤

    RispondiElimina
  4. Fantastica, ecco uno di quei libri d'amore che adoro leggere, la storia nella storia come dici tu Sara.... Non vedo l'ora di perdere la cognizione del tempo con questo romanzo!!! Lo leggerò sicuramente !

    RispondiElimina
  5. Se questo libro ha stupito te che non ami il genere, significa che si deve leggerlo per forza.
    Sai che questo libro non mi attirava? Il fatto della lettera mi ha frenata perché avevo paura di annoiarmi. Lo metto in lista allora ❤

    RispondiElimina
  6. E'bella la tua recensione Sara ❤
    Devo assolutamente leggere questo libro, se è piaciuto a te significa che davvero merita!! ❤
    Non vedo l'ora di scoprire se questi due innamorati alla fine si ritroveranno. ❤
    Hai scelto un estratto bellissimo. ❤
    Ma poi vogliamo parlare della bellezza della copertina?
    Sarà sicuramente una delle mie prossime letture, anch'io come te ho avuto un'amica dolcissima che mi ha inviato il libro!!! ❤❤❤❤

    RispondiElimina
  7. Evviva!!! 😊 Lo sapevo che alla fine questo libro ti avrebbe conquistata Sara!! 😉 So bene che non è il genere di libri che solitamente prediligi leggere, ma mi fa troppo piacere scoprire che ti sia appassionata talmente alla vicenda, che inizia grazie ad una lettera scritta a mano tanti anni prima... 😍 💖 📖 Brava Sara, così si fa! Mai farsi bloccare dai "pregiudizi" di genere letterario, perché dietro ogni copertina si apre un mondo sconosciuto tutto da scoprire. 😉 😊

    RispondiElimina
  8. Il miracolo é avvenuto!! E adesso voglio leggerlo anche io...per prendere te Sara...sarà davvero bellissimo e non scontato..e poi c'é il mistero!!!

    RispondiElimina
  9. Sai già cosa penso di questa recensione 💙💙

    RispondiElimina
  10. Molto bella la recensione lo metterò in lista ☺

    RispondiElimina
  11. Molto bella la recensione lo metterò in lista ☺

    RispondiElimina
  12. Bella recensione Sara! Ho voglia di leggerlo, visto quanto ti è piaciuto. Mi piacciono queste storie, però ho sempre paura di leggere sempre libri uguali. Spero di trovarlo abbastanza originale. Grazie!!

    RispondiElimina
  13. Già durante la diretta della Challenge avevo capito che ti era piaciuto ed ora lo confermi con questa bella recensione. Complimenti Sara

    RispondiElimina
  14. Ho adorato questo libro e sono ancora rapita da quelle pagine, sto appuntando la recensione anche io e mi perdo ancora una volta in questo bellissimo romanticismo racchiuso in esso

    RispondiElimina
  15. Ciao, complimenti per la recensione e per il blog. Ho iniziato a seguirvi. Passate da me Se fosse per sempre mi farebbe piacere.
    Un bacio Ale

    RispondiElimina
  16. Che bella recensione!! Viene voglia di leggerlo subito. Altro libro da aggiungere alla lista.

    RispondiElimina