[Libri per sognare] LA RAGAZZA IN FUGA - C.L. Taylor - Longanesi


Buongiorno Sognalettori, oggi vi parlo di un thriller psicologico che appassiona e coinvolge, "La ragazza in fuga" di C.L. TaylorÈ la prima volta che recensisco questo genere di romanzi, quindi mi raccomando, siate indulgenti!!


IL ROMANZO

Titolo: La ragazzi in fuga
Autore/Autrice: C-L. Taylor
Editore: Longanesi
Data di uscita: 6 Luglio 2017
Genere: Thriller
Pagine: 333
Prezzo cartaceo: 18,60€
Prezzo ebook: 8,99€


Jo Blackmore sta per correre all'asilo a prendere sua figlia Elise quando una donna si avvicina alla macchina e le chiede un passaggio. Benché sia in lotta da anni con agorafobia e attacchi di panico, Jo decide di essere gentile. Una scelta che rimpiangerà pochi istanti dopo: la sconosciuta, infatti, la chiama per nome, dimostra di sapere chi è suo marito, Max, e ha con sé un guanto che sembra identico a uno di quelli della piccola Elise, di soli due anni. Liberatasi della donna, e in preda all'ansia, Jo corre a prendere Elise e torna a casa, cercando ripetutamente di contattare il marito, un giornalista investigativo del Bristol News. Purtroppo il loro matrimonio è in crisi, anche perché Max considera la moglie instabile e inaffidabile, tanto che non sembra credere alle sue parole riguardo all'aggressione e alle minacce della sconosciuta. Lo sgradevole incontro si trasforma da un giorno all'altro in un vero incubo e la polizia, i servizi sociali e perfino il marito voltano le spalle a Jo e iniziano a sospettare di lei. Nessuno le crede, quando dice che Elise è in pericolo. In un gioco di inganni in cui niente è come sembra, Jo sa che le resta un solo modo per proteggere sua figlia: la fuga.


Jo Backmore è una donna all’apparenza fragile, soffre di agorafobia e di frequenti attacchi di panico, ma per proteggere la sua piccola Elise, sarebbe disposta a qualsiasi cosa. Segnata dalla perdita di un figlio, morto al quinto mese di gravidanza e da un marito più devoto al lavoro che alla sua famiglia, Jo si ritroverà costretta a fuggire per mettere in salvo la sua vita e quella della sua bambina.
Tutto comincia quando Jo incontra Paula, una donna che le chiede un passaggio in auto, fingendosi parente di un suo vicino di casa, ma che ben presto si rivelerà essere una donna che l’ha avvicinata con un preciso scopo, la minaccia.

“Un sorriso appena accennato s’insinua tra le labbra della donna, mentre sguscia sul sedile posteriore e si rassetta il giubbotto. Poi cinge con un braccio il seggiolino di Elise. “Proprio carina, tua figlia”, dice sottovoce, ma abbastanza forte da farsi sentire. “ Non è vero, Jo?”. La cattiveria nei suoi occhi mi toglie il fiato.“Scenda subito”, ripeto. In fondo alla strada è comparso un uomo. Se apro la portiera e mi metto a gridare, mi sentirà. Paula si è accorta che lo sto guardando. “ Calma, calma. Non c’è bisogno di essere scortesi. Ho perso una cosa, tutto qui. E credo che tuo marito sappia dov’è”. Mi irrigidisco. “ Max? Cosa c’entra Max?”.Paula si guarda di nuovo alle spalle – l’uomo intanto ha raggiunto l’auto dietro la mia – e poggia una mano sulla maniglia della portiera. “ Lui sa di cosa si tratta. Digli solo di contattarmi. Ah, un’altra cosa.” Si fruga in tasca con la mano libera. “Dovresti fare attenzione alle cose di tua figlia”, dice mentre posa sul seggiolino di Elise un piccolo guanto, morbido e colorato. “ E anche a tua figlia”, aggiunge scendendo dall’auto.”

Da quel momento Jo dovrà superare problemi su problemi.
Il marito, Max, non le crede, suo padre, quello adottivo, sta morendo, e la madre le nasconde un segreto, sulle sue origini irlandesi e sul suo vero padre e non ha la minima intenzione di parlarne. Si troverà a combattere con la polizia e i servizi sociali, con il solo aiuto della sua cara amica Helen, finché tutto precipita e non sarà costretta  a fuggire per trovare una soluzione e scoprire chi è veramente Paula e cosa ha avuto a che fare con Max.

“Pensavo che saresti passata al contrattacco, Jo. Dopo il tuo spintone, l’altro giorno mi chiedevo se finalmente avresti mostrato un po’ di carattere, e invece no: al posto di restare e combattere sei scappata e hai portato con te qualcosa che mi appartiene. Mi sembra di vederti, adesso, che scatti non appena vedi un’ombra e sussulti al minimo rumore sospetto. Parli da sola? Dici a te stessa che stai esagerando, mentre cerchi di fingere per il bene di Elise che vada tutto bene? Ma non va tutto bene, vero, Jo? In cuor tuo, sai che non puoi sfuggirmi, è inevitabile. Un giorno sentirai dei passi dietro di te, il cuore ti batterà fortissimo nel petto e, camminando più veloce, ti guarderai alle spalle, E a quel punto mi vedrai.”

Il romanzo è un susseguirsi di colpi di scena, ad un certo punto crederete di aver capito tutto, ma niente è come sembra e a volte, bisogna guardarsi le spalle proprio da chi ti sta più vicino!!!
Un thriller ben scritto, fluido e coinvolgente, sentirete e vivrete in prima persona, l’angoscia e l’ansia della protagonista, la rabbia contro chi non le crede, il senso di colpa, che Jo prova per via della sua malattia, che le impedisce di far vivere alla sua bambina una vita normale,  la dolcezza del rapporto tra madre e figlia e tutta la forza di una donna che ama profondamente la sua famiglia.
Un viaggio dentro le emozioni di una donna che scoprirà, finalmente tanto di sé e che riuscirà ad andare avanti a testa alta, nonostante tutto. 
Avrete talmente fame di scoprire la verità che divorerete il romanzo!!!







1 commento :

  1. Ciao, innanzitutto complimenti per il blog e per le recensioni; sei veramente brava! Volevo sapere se ti va di passare dal mio blog, ho appena pubblicato il mio primo W.W.W... Wednesday http://ioamoilibrieleserietv.blogspot.com/2017/07/www-wednesday.html se ti va diventa anche lettrice fissa, grazie!

    RispondiElimina