[RECENSIONE] UN INDIMENTICABILE NATALE D'AMORE - MILLY JOHNSON - NEWTON COMPTON



Buongiorno Sognalettori,
oggi vi parlo di un libro che ho letteralmente a-d-o-r-a-t-o-o-o-o-o, lo cuscodisco con cura nella mia libreria e ve ne avevo parlato penso l'anno scorso come consiglio natalizio, ma ho deciso di parlarvene meglio ora visto che che sono andata a rileggerlo apposta prima dell'uscita del seguito, di cui vi parlerò tra qualche giorno. Ancora non sto nella pelle.... 😊 😍
Il libro è "Un indimenticabile Natale d'amore" di Milly Johnson, pubblicato in Italia da Newton Compton Editori.
Vi dico subito che questo libro può essere letto tranquillamente singolarmente, perché ha un finale (e così credevo che fosse quando l'ho letto la prima volta) ...solo da qualche giorno ho scoperto che l'autrice ne ha scritto un seguito, quindi come non esserne entusiasta??😍😍 Spero solo che non deluda le mie aspettative... ma vi assicuro che questo libro è stato in grado di farmi conoscere e adorare la scrittura e l'ironia della Johnson, quindi ho la sensazione che ne sarò piacevolissimamente compiaciuta anche del seguito! 😉

Milly Johnson: autrice di bestseller venduti in tutto il mondo e a lungo in testa alle classifiche. La Newton Compton ha pubblicato Un indimenticabile Natale d’amore, Un indimenticabile autunno d’amore, Segreti tra amiche, Un’indimenticabile storia d’amore e A Natale tutto può succedere.
È stata finalista al “Melissa Nathan”, il premio di narrativa femminile più prestigioso d’Inghilterra. Ama leggere e studiare l’italiano. Vive a Barnsley, South Yorkshire. Per saperne di più: www.millyjohnson.co.uk

IL ROMANZO


Titolo: Un indimenticabile Natale d'amore
Autore: Milly Johnson
Data di uscita: 27 Novembre 2014
Genere: Narrativa straniera | Romanzo rosa
Pagine: 320


Natale è il periodo dell’anno in cui bisogna essere felici… ma Eve non ha mai amato le feste. Tutti i suoi sogni, i suoi desideri e le sue illusioni sono sempre stati disattesi. Eppure, quest’anno il destino sembra avere in serbo per lei qualcosa di davvero speciale. Sotto l’albero Eve trova, infatti, l’unica cosa che non si sarebbe mai aspettata di ricevere: una vecchia zia le ha lasciato in eredità un parco di divertimenti dedicato al Natale. Ma le disposizioni testamentarie sono molto chiare: Eve dovrà dirigerlo con l’aiuto di un affascinante e misterioso socio d’affari, un uomo che risponde al nome di Jacques Glace. Ma chi è questo Jacques e com’è che la zia Evelyn l’ha incluso nelle sue ultime volontà? E perché Eve è costretta a dividere con lui la bizzarra eredità? Nonostante i tanti dubbi, la ragazza non rinuncia a questa nuova sfida: Winterworld sarà un grande successo. Riuscirà Jacques a farle amare di nuovo il Natale e a sciogliere il ghiaccio che tiene prigioniero il suo cuore?
Una storia romantica da leggere sotto il vischio!
E se quest'anno sotto l'albero ci fosse l'amore?

Un cuore chiuso a chiave.
Un'eredità stravagante.
Un sogno romantico può diventare realtà.


Miss Evelyn Mary Douglas, una vecchietta arzilla deceduta serenamente nel sonno all’età di 93 anni, è una tipa tutta particolare…. O come direbbe la nipote, è più svitata di un tappo!

Era più svitata di un tappo di bottiglia, ma era tanto eccentrica quanto adorabile, ecco perché Eve era rimasta così male quando aveva saputo che all’età di novantatré anni era morta nel sonno. Donne come la zia Evelyn riuscivano quasi a fregarti, a farti pensare che sarebbero vissute per sempre. Forte e con lo sguardo vivace, non si lamentava mai per i problemi di salute e vestiva in modo impeccabile: mai un capello bianco fuori posto e i tacchi costantemente ai piedi, anche se con gli anni erano diventati più bassi e larghi.
Negli ultimi diciotto mesi, zia Evelyn aveva scoperto quella joie de vivre che avrebbe dovuto provare quand’era giovane, ma ahimè era durata troppo poco, perché quattro settimane prima era andata a dormire e non si era più risvegliata.
Amava alla follia il Natale, tanto che in casa teneva un cervo impagliato al quale aveva dato il nome di Gabriel, abitava in un bungalow in affitto con una sola stanza nel paesino di Barnsley, nubile, amava i gatti (ne aveva ben due: Fancy e Kringle), e i suoi cioccolatini preferiti erano quelli di Mr. Kipling… ne mangiava a tonnellate, ma li acquistava solamente quando erano in sconto. E soprattutto… era nubile e senza figli!

Zia Evelyn sarà stata felice, sì, ma era anche piuttosto matta.
Quindici anni prima, aveva trovato la cura definitiva per quella tristezza che la assaliva ogni volta che doveva smontare le decorazioni di Natale: aveva semplicemente deciso di non farlo, di lasciarle lì per tutto l’anno. Non le importava che la gente dicesse che era impazzita: da allora era sempre stata di ottimo umore. Era felicissima di essere sempre circondata da pupazzi di neve, scatole avvolte da carta regalo e decorazioni. Certo, aveva dovuto sostituire l’albero vero con uno di plastica, perché gli aghi erano caduti a metà gennaio, ma in fondo era un piccolo prezzo da pagare. La donna delle pulizie impazziva a spolverare le decorazioni che la zia aveva raccattato dagli scatoloni di beneficenza. Qualsiasi cosa ricordasse il Natale, anche se era ciarpame da due soldi, doveva essere comprato. Poi, negli ultimi diciotto mesi, la zia aveva alzato la posta in gioco: aveva comprato su eBay un cervo impagliato.
Lo aveva messo in un angolo della sua camera da letto con le palline che gli penzolavano dalle corna, e lo aveva battezzato Gabriel.
La nipote Eve Douglas ha 34 anni, una lunga coda di capelli scuri, occhi verdi e come lavoro fa l’organizzatrice di eventi. Nonostante la parentela con la prozia Evelyn, Eve ha un’idea totalmente opposta del Natale: lo detesta proprio!! Sia perché è nata il 24 Dicembre (e come ben sanno tutti i bimbi nati durante il periodo natalizio, difficilmente venivano festeggiati a dovere con due regali – uno di compleanno e uno portato da Babbo Natale – per non parlare dello stato economico e morale dei suoi genitori! Pertanto tutti i ricordi dei Natali passati sono tutt’altro che felici…), sia per il fatto che sia successo un avvenimento assai spiacevole nella vita recente di Eve… un evento che l’ha segnata profondamente e al quale lei non può proprio fare a meno di pensare!!

Quindi al momento di leggere il testamento della prozia Evelyn, Eve mai si sarebbe aspettata di ricevere (oltre al medaglione e ad alcune fotografie care alla zia) nientepopodimenoche…. Un atto di proprietà di un enorme parco divertimenti invernale di nome Winterworld!!! E la cosa è assolutamente vera, perché l’atto di proprietà rappresenta un terreno di 150 acri appena fuori Higher Hoppleton … da rimanere a bocca aperta!!

Ma fosse solo questo il “problema” da affrontare: Eve non è la sola alla quale sia stato donato il parco divertimenti… infatti l’altra metà è stata affidata ad uno sconosciuto, misterioso e fantomatico Mr. Jacques Glace!!! Eve non ha mai sentito parlare di lui, perciò quale sarà stato il motivo dell’anziana zia di donare il parco anche a lui?

Certo, incontrandolo nell’ufficio degli avvocati, Eve ha notato all’istante la sua grande statura,

gli occhi di un blu profondo che brillava di una luce dispettosa,
quel sorriso bianchissimo… oltre al suo accento francese, a quell’aria da ammaliatore (voluta o naturale?) e a quell’insolito abbigliamento composto da
cappello fatto a mano compreso di copriorecchie e trecce penzolanti di lana, un cappotto da esploratore dell’Artico, il bavero alzato fino al naso e i guanti imbottiti più grandi che avesse mai visto.
Per non parlare di quell’alone di mistero che si trascina dietro… sui 38 anni all’incirca, ma cosa nasconderà mai nel suo passato?
Perciò Eve ha una bella gatta da pelare! Fortuna che con lei ci siano:
Alison Tinker, la sua migliore amica - altissima e gracile, incinta di 6 mesi e mamma della piccola e sveglissima Phoebe May Tinker (7 anni, una massa di capelli rossi) sempre piena di inventiva ed entusiasmo contagioso;
Violet Flockton (34 anni, cugina di Eve, capelli lunghi e biondi, occhi color lavanda, che di mestiere fa la gelataia) col giovane fidanzato Pavel Nowak (25 anni, polacco, superinnamoratissimo di Violet, bravissimo a dipingere);
una marea di imprevisti di ogni genere ed un giornale,
il Daily Trumpet: il giornale più incompetente del mondo!!! 😂😂😂😆😆😆 Pieno di rettifiche e di rettifiche di rettifiche, assilla e diverte quotidianamente gli abitanti di Barnsley… e non solo!!
Nella ricetta mensile di Margaret Dodworth pubblicata la scorsa settimana, intendevamo ovviamente scrivere di mettere a bollire la lattina di latte condensato nell’acqua e di far sciogliere il burro nel microonde, non di far sciogliere la lattina di latte condensato nel microonde e di far bollire il burro nell’acqua. Il «Daily Trumpet» si scusa per aver fornito ai lettori delle istruzioni inesatte.
😂😆😂😆😂😆ahahahahahahahahaha e questa è anche una delle più “tranquille e pacate”! Le più comiche le ho lasciate volutamente nascoste in modo che chiunque voglia leggere il libro le scopra in prima persona e possa sghignazzare liberamente! xD ahahahah

Questo libro è stato davvero una scoperta in tutto e per tutto!! Non conoscevo quest’autrice, e sono capitata per caso di fronte a questo libro… ma vi assicuro che fin dalle primissime righe ho capito che fosse proprio il libro per me! Adoro il modo di scrivere di Milly Johnson, che riesce ad intervallare momenti di descrizioni così reali che sembrano quasi vere, a momenti di vera e pura comicità che ti fa sbellicare dalle risate, scoppiando a ridere ad alta voce fino a farti venire le lacrime agli occhi!!! 😂

E la storia poi, è riuscita a stupirmi, emozionarmi, rattristarmi e farmi ridere, insomma è una narrazione talmente piena di tutto e di più che già dopo una manciata di capitoli erano successe talmente tante cose che ho voluto divorarlo avidamente in poco più di una giornata!! E non per la lunghezza delle pagine, perché è stampato in caratteri piccoli ed impaginato con pagine belle piene!! 😉

Mi è piaciuto talmente tanto che mi sono riletta più volte alcuni capitoli, e non sapete quanto sia stato difficile resistere dal raccontare ogni scena a mia sorella!! Volevo renderla partecipe senza però spoilerarle tutto… e quindi che ho fatto? Mi sono limitata a farle leggere qualche strafalcione del Daily Trumpet per scoppiare a ridere in compagnia, entrambe con le lacrime agli occhi, e quasi rotolando per terra dalle risate!!!

Adoro quando si riesce a trovare un libro che ti conquisti a tal punto da prendersi un pezzetto del tuo cuore, e in questo caso la scrittura di Milly Johnson mi ha conquistata a tal punto che non solo andrò a ricercarmi tutti i libri che ha scritto lei, ma quasi quasi potrei adottare la “tradizione” di rileggere “Un indimenticabile Natale d’amore” ogni anno… 😉

E di sicuro lo consiglio così spassionatamente a tutti che… nulla esclude che lo potrei recensire ancora e ancora dopo ogni lettura… scommetto che potrei trovare ogni volta qual cosina in più che mi possa piacere enormemente!! 😆
Sono matta forse? Sì, matta per i libri belli davvero!! 😊😍♥


Nessun commento