[Recensione] LA LIBRERIA DOVE TUTTO E' POSSIBILE - Stephanie Butland - Garzanti Libri


Cari Sognalettori, oggi vi parlo di una mia recente lettura targata Garzanti.
Il libro in questione è "La libreria dove tutto è possibile" di Stephanie Butland.



IL ROMANZO

Titolo: La libreria dove tutto è possibile
Autrice: Stephanie Butland
Editore: Garzanti Libri
Data di uscita: 8 febbraio 2018
Genere: Narrativa
Pagine: 316
Prezzo cartaceo: 17,90€
Prezzo ebook: 9,99€


Nel cuore di York, nel Nord dell'Inghilterra, c'è una piccola e fornitissima libreria. È il rifugio preferito della giovane Loveday Cardew. L'unico luogo che sia mai riuscita a chiamare casa. Solo qui si sente al sicuro. Solo qui può prendersi cura dei libri proprio come i libri si prendono cura di lei. Perché è attraverso le loro pagine che la giovane libraia riesce a comunicare le emozioni e i sentimenti più profondi: la solitudine di Anna Karenina; la gioia di vivere di La fiera della vanità; le passioni travolgenti di Cime tempestose. Fino al giorno in cui comincia a ricevere misteriosi pacchi ricolmi dei libri con cui è cresciuta, e inizia a pensare che qualcuno stia cercando di mandarle un messaggio. Qualcuno che, forse, la conosce bene e che conosce anche la sua infanzia, divisa tra una madre assente e una donna che ha cercato di esserne la sostituta. Un'infanzia piena di ricordi difficili. Loveday non ha la minima idea di chi possa essere e del motivo per cui il misterioso mittente si ostini a non lasciarla in pace. Sa solo che non può più continuare a nascondersi e a fare finta di niente: se vuole costruirsi un futuro diverso, migliore, deve affrontare il passato che ha fatto di tutto per lasciarsi alle spalle. Al suo fianco, pronto ad aiutarla a raccogliere il coraggio di cui ha bisogno, c'è il brillante e dolcissimo Nathan, poeta in erba, l'unico che sembra conoscere la strada per arrivare al suo cuore. A poco a poco, con i suoi versi pieni di speranza, riesce a scalfire il guscio che Loveday si è costruita intorno e a regalarle la promessa di una felicità che lei, in fondo, non vede l'ora di afferrare.


Questo libro si è rivelato sicuramente una lettura emozionante,in cui i temi trattati sono molti,amore,amicizia, ricerca di se stessi,famiglia..tutti affrontati con una grande delicatezza che arriva dritta al cuore di chi legge.

La storia ci parla di Loveday,una giovane donna che lavora in una libreria di York e che ha avuto un'introduzione alla vita molto dolorosa.
Il passato pesa sulle spalle di questa ragazza che alla tenera età di dieci anni ha visto crollare tutto ciò che rappresentava il suo mondo fino a quel momento.
Questo ha segnato un punto di svolta per Loveday e ha influenzato inevitabilmente la sua crescita,rendendola la persona che è diventata nell'età adulta.



"Il passato è variabile come il futuro,se ci pensi.Mi piace avere questa libertà: raccontare una storia sempre diversa."


Devo dire che all'inizio non riuscivo ad entrare del tutto in sintonia con questo personaggio, ma si sa ,non bisogna mai fermarsi alle prime impressioni,ed infatti l'autrice è riuscita a farmi conoscere la vera Loveday svelando a poco a poco tutto il dolore e la sofferenza che si nascondono dietro la scorza dura che costituisce il suo carattere e che a volte può sembrare freddo e distaccato.


"Non ero un essere umano che funzionasse alla perfezione. Ma,siate sinceri? voi lo siete? Qualcuno lo è?"


La narrazione è in prima persona e attraverso la voce di Loveday si intraprende un viaggio lungo il viale dei ricordi  ripercorrendo  le vicende del passato che l'hanno portata fino al presente;conosciamo la sua famiglia all'apparenza perfetta e la sua vita prima e dopo la tragedia che la distrugge per sempre.
L'autrice tratta con grande attenzione il tema della violenza domestica, ponendo l'accento su un fenomeno che al giorno d'oggi è purtroppo sempre più attuale e in diffusione.
Ciò che caratterizza le vittime di abusi è proprio la loro incapacità di reagire,che si aggrappano ad un amore che non esiste in realtà,giustificando la violenza dei loro aguzzini, fino a giungere alle inesorabili conseguenze,la maggior parte delle volte tragiche.
Loveday si ritrova a vivere una realtà che non ha chiesto,rimane sola ed è costretta ad andare avanti con la sua vita.
L'unico appiglio a cui si aggrappa per sopravvivere sono i libri,che diventano i suoi amici fidati,un'ancora di salvataggio,un porto sicuro in cui nascondersi per fuggire dalle difficoltà della vita,tanto da farsi tatuare sul corpo le frasi dei libri che più ha amato e che le ricordano momenti particolari della sua vita.
E sono proprio i libri il filo conduttore di tutto il romanzo, i nostri compagni fedeli che ci regalano sempre emozioni e che possono anche salvarci.


"Una libreria non è magica ma a poco a poco può guarire il tuo cuore."

La nostra protagonista ha affrontato tantissime difficoltà ma è riuscita grazie all'amore per i libri, anche se non facilmente, a ricostruire la sua vita,portando con se le ombre del passato che la riempiono di mille dubbi e insicurezze.

Grazie ad Archie,il gigante buono che diventa il suo angelo custode,inizia a lavorare nella libreria dell'uomo, ed è proprio in una giornata come tante che conoscerà Nathan, un giovane poeta che riuscirà pian pian a far breccia nel suo cuore,abbattendone le difese e gettando le basi per un cambiamento nell'anima tormentata di Loveday.


"Non è tanto importante come cadi,ma quante persone ci sono a raccoglierti,a pulirti il ginocchio con il disinfettante,a rimboccarti le coperte sul divano portandoti la cioccolata calda e un libro fino a quando non ti rimetti.."


Anche il passato tornerà a bussare alle porte della libreria e attraverso dei libri recapitati misteriosamente la ragazza dovrà trovare dentro di sé la forza di affrontare una volta per tutte i fantasmi del suo passato,perché a volte i libri ci insegnano anche che il perdono ci rende più leggeri e ci fa vivere più serenamente.
Vi consiglio caldamente di leggere questo libro che sono certa vi rimarrà nel cuore.
Per l'ennesima volta la Garzanti ci ha regalato un piccolo tesoro che merita di entrare nelle nostre librerie a pieno diritto.
A presto con la prossima recensione.








2 commenti :

  1. ce l'ho ma devo ancora leggerlo. mi ispira tanto!

    RispondiElimina
  2. È davvero una lettura bella e particolare,te lo consiglio 😊

    RispondiElimina