Recensione "The tower, Il milionesimo piano" di Katherine McGee


Buongiorno a tutti sognalettori! Oggi ritorno, dopo la mia prima comparsa nel blog, per parlarvi di un libro molto chiacchierato nel web e che mi è piaciuto moltissimo. Curiosi?


IL ROMANZO


Titolo: The Tower, Il milionesimo piano
Autore/Autrice: Katherine McGee
Editore: PIEMME
Data di uscita: 9 Maggio 2017
Genere: Young Adult
Pagine: 463
Prezzo cartaceo: 17,00€
Prezzo ebook: 8,99€

Manhattan, 2118. New York è diventata una torre di mille piani, ma le persone non sono cambiate: tutti vogliono qualcosa, e tutti hanno qualcosa da perdere. La spregiudicata Leda, che brama una droga che non avrebbe mai dovuto provare e un ragazzo che non avrebbe mai dovuto toccare. La viziata Eris, che dopo aver perso tutto in un istante vuole risalire, ma presto comincerà a chiedersi quale sia veramente il suo posto. L'intraprendente Rylin, che un lavoro ai piani alti trascinerà in un mondo - e in una relazione - mai immaginati: la nuova vita le costerà quella vecchia? Il geniale Watt, che può arrivare ai segreti di ciascuno e, quando viene assunto per spiare una ragazza, si troverà imprigionato in una rete di bugie. E sopra tutti, al millesimo piano del Tower, vive Avery, disegnata geneticamente per essere perfetta. La ragazza che sembra avere ogni cosa, tormentata dall'unica che non dovrebbe nemmeno desiderare…


La musica e le risate si stavano affievolendo al millesimo piano, la festa giungeva lentamente al termine e anche gli ospiti più resistenti barcollavano verso gli ascensori per scendere nei loro appartamenti. Le ampie finestre che andavano dal pavimento al soffitto erano quadrati di vellutata oscurità, ma in lontananza il sole stava sorgendo e tingeva l’orizzonte di rosa pallido venato di una sfumatura d’oro luccicante. All’improvviso un urlo lacerò il silenzio, mentre una ragazza cadeva verso terra, il corpo che fendeva l’aria fresca del primo mattino.


“The Tower - Il millesimo piano” è un libro che mi ha subito incuriosita, già dalla sua trama. Quando ho avuto l’occasione di leggerlo mi ci sono fiondata.
Vi spoilero il mio pensiero sin da subito?
L’ho apprezzato molto. Inizialmente mi sentivo un po’ spaesata, troppi POV e tutti di seguito, senza un minimo di presentazione dei personaggi…ma dopo qualche capitolo, già dal ritorno del POV del primo personaggio, ho capito che tutti questi punti di vista non erano un difetto ma una qualità! Provate ad immaginare la vostra vita raccontata dal punto di vista di tutti i vostri amici…la storia alla base è la stessa, solo che alcuni fatti personali verrebbero a galla inevitabilmente.
Ma veniamo alla storia in sé: siamo a New York nel 2118. Tutta la città si sposta in una torre alta mille piani, dove i più poveri stanno in basso e i più ricchi in alto. Al millesimo piano troviamo, quindi, la famiglia più ricca di tutte, qui ci abita una dei nostri cinque protagonisti: Avery Fuller.
Ma vediamo chi sono tutti loro.

Avery: lei è la ragazza perfetta agli occhi di tutti…ma non ai suoi. Il suo amore proibito la fa guardare con occhi diversi rispetto a come la vedono gli altri. E’ una ragazza molto generosa e disponibile.
Leda: personaggio che odierete e amerete insieme, combina sempre guai. E’ acuta ed intelligente. Ha passato l’estate in una clinica di recupero ma nessuno lo sa. La sua cotta per Atlas, fratellastro della sua migliore amica Avery, non potrà più essere nascosta, ora che lui è tornato al Tower…

Eris: all’inizio Eris è un personaggio molto superficiale ma fortunatamente migliora andando avanti con il romanzo. Cresce avendo tutto nella vita e quando una verità scomoda compare alla porta di casa sua e la sbattono nella downTower, Eris è costretta a crescere e mentire a tutti i suoi amici.
Rylin: vive nella downTower e anche lei, come Eris, matura e cresce tantissimo nel corso della storia. Ha un carattere molto dolce, è rimasta orfana insieme a sua sorella, di cui ora si prende cura. Grazie ad un’offerta di un ragazzo dell’upTower di lavorare per lei riesce a riprendere un po’ in mano la sua vita.
Watt: lui è il mio personaggio preferito, ho un debole per i tipi come lui. Ha un quant, anche se è illegale possederne uno, e amo praticamente ogni cosa che fa o dice o pensa. Uno dei motivi per cui lo amo? E’ un pigrone e infatti crea Nadia – il suo quant – proprio per farsi aiutare in tutto!


Era un consiglio bizzarro persino per Nadia, che spesso suggeriva le soluzioni più strane e meno dirette a un problema.Ti ho mai dato un consiglio sbagliato finora?


Questi sono i protagonisti della storia, che inizia in modo incredibile e ha un impatto quasi struggente. Il romanzo infatti inizia con la caduta dal millesimo piano di una ragazza sconosciuta. Per tutto il romanzo il lettore cerca di capire chi è che morirà alla fine e ho trovato questa scelta adatta all'idea del romanzo; si resta con il fiato sospeso fino alla fine.
Mi aspettavo un’ambientazione un po’ diversa, essendo ambientato in una città che si innalza su una torre, me lo aspettavo un po’ alla Hunger Games/Divergent per intenderci, ma in realtà ho ritrovato un’ambientazione da Gossip Girl, cosa che a quanto noto hanno trovato tutti. La cosa non mi è particolarmente dispiaciuta, anzi, però è stato un fattore decisivo per il voto finale della storia a cui ho dato quattro stelline!


Erano a pochi minuti dal Tower ora. Un'ansia improvvisa le attanagliò la bocca. Era pronta per tutto questo, pronta per tornare lì e affrontare tutto ciò che l'aveva fatta precipitare in quell'assurda spirale?


La scrittura è abbastanza scorrevole e anche se inizialmente il romanzo è abbastanza lento, devo dire che si riprende quasi subito. Ripeterò fino alla noia che probabilmente avrei presentato i personaggi prima di scrivere i POV uno dietro l’altro da ogni punto di vista. Questo è il fattore “noioso” all’inizio, altrimenti non avrei trovato praticamente nessun difetto! 
A volte l'amore e il caos sono la stessa cosa.




Nessun commento :

Posta un commento